Tylenol e ibuprofene a malattia epatica

Tylenol e ibuprofene sono farmaci over-the-counter che hanno il potenziale di aumentare il rischio di epatotossicità (può essere distruttivo per il fegato). Si suggerisce che le persone che sono stati diagnosticati con danni al fegato utilizzano questi farmaci con cautela.

Malattie del fegato

Malattia del fegato è un termine generico usato per le varie malattie che colpiscono il fegato. Il fegato è responsabile per la conversione di nutrienti, la produzione di proteine ​​ed enzimi, il bilanciamento degli ormoni e metabolizzare alcuni farmaci.

Significato

Tylenol (paracetamolo) e ibuprofene sono entrambi utilizzati per contribuire ad alleviare il dolore e ridurre la febbre. Questi farmaci sono meno tossici per il fegato se usato con moderazione e secondo le dosi consigliate.

Considerazioni

Per le persone con diagnosi di malattia epatica, le avvertenze valgono per l'assunzione o di paracetamolo o ibuprofene. Il rischio di danni al fegato è aumentato nei soggetti che assumono questi farmaci e consumano anche bevande alcoliche.

Drug-Induced epatite

Epatite (infiammazione del fegato) è una condizione che può colpire il fegato quando sono presi alcuni farmaci. Secondo MedlinePlus, sia paracetamolo e ibuprofene aumentano il rischio di epatite se assunto in quantità superiori alla dose raccomandata (Resource 1).

Fatti

Secondo HCVAdvocate.org, tossicità epatica paracetamolo relativo è la principale causa di insufficienza epatica negli Stati Uniti, che rappresentano più di 56.000 visite al pronto soccorso e 450 decessi ogni anno (Resource 2). L'American Academy of Family Physicians suggerisce che i pazienti con diagnosi di malattia epatica cronica non utilizzano l'ibuprofene (Resource 3).


articoli Correlati