Trattamenti occlusione

Trattamenti occlusione sono utilizzati in una varietà di modi. Usi possono essere diversi, come compensazione blocchi arteriosi a quelli della retina, da utilizzare in audiologia per odontoiatria. L'occlusione è usato nel trattamento della psoriasi, pure. Lo scopo dei trattamenti di occlusione è quello di aprire i blocchi.

Definizione di occlusione

Il termine 'occlusione' significa che qualcosa che dovrebbe essere aperto è diventato chiuso o bloccato completamente. In altre parole, un'occlusione è una barriera che non dovrebbe esistere. Trattamento di occlusione, quindi, è stato progettato per aprire quella barriera. Anche se gli usi di trattamento occlusione sono molteplici e vasto, esistono gli usi più popolari per occlusione in cardiologia e oculistica. Inoltre, queste sono le due discipline in cui viene utilizzato l'occlusione durante la chirurgia.

Cardiologia

Trattamento occlusione è molto efficace nella rimozione di coaguli nelle arterie. Vascolare o innesto di blocco avviene a causa di diversi fattori, tra cui l'ipertensione, il diabete e le questioni legate allo stile di vita, come il fumo. Qualunque sia la causa, l'intervento si rivolge sia la rimozione dell'occlusione esistente (blocco) e affrontare le cause alla base del blocco. Mentre la chirurgia rimuove l'occlusione, gli aiuti vengono inseriti per assicurarsi che essi non si ripetano in fretta. Stent e innesti arteriosi sono un paio di tali aiuti o strumenti che vengono utilizzati. Tra la rimozione del blocco e la collocazione di stent, una thrombylotic (agente coagulante) chiamato urochinasi deve essere somministrato. Questo impedisce la perdita di sangue, aumentando così le possibilità di successo chirurgico.

Una cosa importante da tenere a mente quando si tratta di questo tipo di chirurgia è che la velocità è essenziale. Se molto tempo intercorre tra l'attacco di cuore e il momento dell'intervento chirurgico, è probabile che si verifichino danni irreversibili.

Oftalmologia

L'uso del trattamento occlusione per l'occhio si è ampliata notevolmente e, a partire dal 2009, i medici ritengono lo sviluppo di trattamenti di occlusione ha il potenziale per alterare le dinamiche di trattamento per una condizione nota come occlusione venosa retinica centrale (CRVO). CRVO è una occlusione della vena retinica: la vena si blocca.

Per eseguire il trattamento di occlusione, un farmaco corticosteroide viene iniettato direttamente nella zona di occlusione nella retina. Questo apparentemente semplice trattamento è stato accolto con grande entusiasmo nella comunità medica perché questo trattamento ha un cinque volte maggiore possibilità di recupero a lungo termine della vista entro un anno del trattamento rispetto ai pazienti sottoposti a metodi tradizionali di intervento chirurgico. Ovunque tra uno e quattro milligrammi del corticosteroide vengono iniettati in pazienti da una a quattro volte l'anno, a seconda della condizione del CRVO.


articoli Correlati