7 fasi del dolore

Elenco dei Sette fasi del dolore

Elenco dei Sette fasi del dolore


Diverse culture elaborano il dolore e la perdita emotiva in una varietà di modi. La maggior parte delle persone sperimentano alcune delle sette fasi del dolore durante il periodo di lutto. Anche se la maggior parte delle persone pensa subito di morte in cui si riferisce al dolore, altri tipi di perdita può causare dolore e il dolore pure, anche se in forme più lievi. Perdita del lavoro, aborto spontaneo e anche in movimento sono solo alcuni degli eventi che possono causare dolore.

Intorpidimento

Shock e la negazione proteggono il corpo durante questa prima, significativa tappa di dolore. Questo periodo di protezione emozionale si offre un periodo di buffer, che può durare per diverse settimane. Sentimenti comuni includono in attesa per i defunti di chiamare o camminare nella porta, o anche l'impostazione di un posto in più a tavola.

Dolore

La seconda fase del dolore è di gran lunga il più comune e comprende il dolore, il senso di colpa e tristezza. Anche se il dolore può sopraffare al punto di profonda tristezza, di fronte a fondo. In questo modo, sarete in grado di elaborare il lutto in modo sano. Il senso di colpa può intensificare se ne ricorda modi che avrebbe potuto essere più gentile verso il caro defunto.

Contrattazione

La terza fase prevede la preparazione di offerte di contrattazione o con Dio o un potere superiore. Queste promesse irrealistiche, come "Non potrò mai giurare di nuovo", tendono ad essere estreme, nel tentativo di riportare la persona indietro.

Collera

La quarta fase del dolore, la rabbia o la rabbia, può essere particolarmente pericoloso se i danni di sfiato altre relazioni che sono già fragile. Si può essere arrabbiato con i medici, da soli o anche altri membri della famiglia che si pensa non può aver fatto abbastanza per il caro defunto. Dio può prendere il peso della tua rabbia, come si può chiedere a Lui, "Perché io?" Alcune persone addolorati anche diventare arrabbiato con il defunto per averlo abbandonato.

Depressione

La quinta tappa del dolore, la depressione, può essere un momento pericoloso. Anche se questa fase è diverso da depressione clinica, il pericolo è che il dolore può aumentare la difficoltà di qualcuno che soffre di depressione facce. Questa fase è un momento di riflessione, come vi piace guardando attraverso foto e filmati e pensare alla persona amata perduta.

Ansia

La paura può sopraffare durante la sesta tappa del dolore. Gli attacchi di panico cadere sull'estremità più estrema di questa fase. Si può diventare paura della propria morte o di quella di altri amici. Pensieri di come si può realizzare tutto ciò che deve essere fatto typify questa fase.

Accettazione

L'ultima fase del dolore si sposta in accettazione come si prevede per il futuro. Anche se si può ancora piangere o esperienza tristezza, non sopraffare voi come ha fatto durante i primi giorni della vostra perdita. Si può sperare che la vita sarà di nuovo bene e che si sperimenterà la gioia.

Le cinque fasi del dolore potrebbero non tutti si verificano e non può essere in un set d'ordine

Le cinque fasi del dolore potrebbero non tutti si verificano e non può essere in un set d'ordine


Dr. Elisabeth Kübler Ross ha definito le cinque fasi del dolore nel suo libro del 1969 "Sulla morte e del morire." Kübler Ross scrisse che la negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione sono le fasi successive le persone sperimentano quando vengono a sapere di avere una malattia terminale. Non tutti sono d'accordo che queste fasi si verificano tutti. Alcune organizzazioni e ricercatori rivendicare il dolore ha quattro o anche sette fasi. Altri ritengono che i cinque che contorni Kübler Ross non potrebbe verificarsi in un ordine specifico, o si potrebbe ignorare alcuni di loro, perché tutti addolora in modo diverso. Inoltre, il dolore è diversa a seconda della situazione: Il dolore si sente su una grande delusione non è lo stesso del dolore che si verifica quando un animale domestico caro muore.

Negazione

La negazione è universalmente considerata la prima fase del dolore. Questo è quando qualcuno si rifiuta di credere che la situazione - una morte, una diagnosi terminale, la loro casa bruciata - che sta accadendo. Ma alcune persone possono sentirsi intorpidito o in stato di shock. Non è perché l'individuo lutto sta deliberatamente cercando di negare la realtà - la perdita è così grande, che non possono emotivamente elaborarlo.

Rabbia

La rabbia si crede di seguire la negazione. Questo è dove si mette in discussione, "Perché è successo a me?" o pensare, "Non è giusto. Io non merito questo." Eppure non c'è da stupirsi se un padre il cui figlio è girato nel corso di una rapina in un negozio è immediatamente furioso che suo figlio è stato ucciso e dice che sta andando a citare in giudizio tutti coloro che sono sopravvissuti, perché sono loro i responsabili della morte di suo figlio. La negazione potrebbe seguire dopo quando comincia ad affondare in che suo figlio non tornerà a casa.

Contrattazione

Kübler Ross riguarda la contrattazione come la terza fase del dolore. In questa fase, una persona che promette loro potere superiore che faranno qualsiasi cosa - diventare una persona migliore, o dedicano la loro vita a una causa nobile - se Dio inverte la loro perdita. Si potrebbe entrare nella fase di contrattazione a destra dopo aver sperimentato la negazione. Oppure potresti ritrovarti a fare promesse durante la fase di depressione e giurare che farai tutto quello che è necessario per porre fine alle sofferenze.

Depressione

La depressione è pensato per essere la quarta fase del dolore. A questo punto una persona è spesso fisicamente, mentalmente ed emotivamente esausto dai tre fasi precedenti. Ma la depressione può verificarsi più volte durante tutto il periodo di lutto - la maggior parte delle persone che hanno perso una persona cara combattono costantemente sentimenti di disperazione e di dolore. Si potrebbe anche essere arrabbiato allo stesso tempo, o immediatamente saltare la fase di negazione e cadere in una profonda depressione.

Accettazione

L'accettazione è chiamato come l'ultima parte del lutto. Quando una persona raggiunge questa fase dopo aver sopportato i primi quattro, di solito girano un angolo e giorno per giorno di coping diventa più facile. Eppure, stimoli emotivi è possibile tornare a una fase precedente: Vedendo il tuo ex-fidanzato con un'altra donna può farti depresso, anche se avete accettato il vostro rapporto si è concluso. Una donna il cui marito è morto di una malattia terminale potrebbe accettare la sua morte, subito dopo si verifica, al contrario di una madre per la prima volta che perde improvvisamente il suo bambino.

Fasi del dolore di amputazione

Fasi del dolore di amputazione


Dr. Elisabeth Kubler-Ross, psichiatra svizzero, pioniere studi sulla morte. Nel 1969, ha scritto il potente libro "On Death and Dying", che molti consiglieri dolore usano ancora e che fornito solide basi per la comprensione delle fasi di dolore. Anche se il suo libro si riferisce specificamente alle fasi del dolore in cui si riferiscono alla morte, queste fasi possono essere applicate a qualsiasi tipo di perdita, compreso amputazione. Tuttavia, tutti gli amputati non possono passare attraverso ogni fase, e possono passare attraverso le fasi in un ordine diverso.

Incredulità e Denial

Inizialmente, amputati di solito rispondono con il ritiro, l'isolamento, il rifiuto e incredulità. Tuttavia, un amputato che ha avuto il tempo di prepararsi per una amputazione chirurgica non può verificare la negazione. Questa fase dà il tempo amputato per sviluppare una migliore capacità di coping.

Rabbia e rabbia

Il nuovo amputato può sfogare la rabbia o la rabbia a qualcuno vicino a lui. Egli può dare la colpa ai medici o Dio per la sua perdita. Tuttavia, gli amputati possono incanalare in modo costruttivo questo aumento di energia in progetti produttivi.

Contrattazione

La contrattazione si verifica quando il paziente cerca di fare offerte con Dio o il suo medico. In genere si esprime attraverso affermazioni del tipo: "Se a guarire il mio braccio, io da mangiare ai poveri bambini in Africa per sempre." Molti pazienti contrattare privatamente. Questo è, in parte, un tentativo di rinviare la realtà della amputazione.

Lo scoraggiamento e depressione

La tristezza risultante per la perdita di un arto e preoccupazioni per perdite future può portare a depressione. Il amputato può dormire troppo o troppo poco, fissarsi sul futuro, si sentono senza speranza o parlare di morte o addirittura il suicidio. Questa fase di depressione di solito non è permanente, ma la amputato può avere bisogno di consulenza o intervento medico per il trattamento di esso.

Cimasa

Anche se l'amputato non è mai felice per la perdita di un arto, ha ora venire a patti con la sua perdita. Un consulente peer può aiutare il lavoro amputato attraverso questo processo.

Sono le fasi del dolore lo stesso in tutte le culture?

Sono le fasi del dolore lo stesso in tutte le culture?


Esperienze dolorose o perdite in grado di creare una varietà di emozioni all'interno di persone, tra cui dolore. Le persone elaborano il dolore in modo diverso, anche all'interno della stessa cultura. Molti fattori possono influenzare il processo di lutto, come la personalità, esperienza di vita, credenze religiose e background culturale. Non tutti passerà attraverso le stesse fasi del dolore, ma questo dipende principalmente sulle differenze individuali e di personalità.

Fasi del dolore

Psichiatra svizzero Dr. Elisabeth Kubler-Ross ha introdotto l'idea del processo di lutto quando ha individuato le cinque fasi del dolore nel 1969. Anche se il suo lavoro in relazione alla morte, queste fasi possono essere generalizzati per molti tipi di perdite o di esperienze di vita negative, come ad esempio un rapporto di rottura, perdita del lavoro, pensionamento o in movimento. Dr. Kubler-Ross ha identificato queste fasi come negazione della realtà della manifestazione, rabbia per ciò che sta accadendo, la contrattazione sia con voi stessi o un potere superiore, la depressione e la tristezza opprimente, e l'accettazione finale e la pace con la perdita.

Aspettative culturali

Gli individui e le famiglie piangono come parte di un ambiente culturale. Monitor della Società o politiche dolore o luoghi aspettative sulle persone per quanto riguarda il modo di pensare, sentire e agire. Culture hanno diverse regole su emozioni visualizzazione. La realtà è che si tratta di dolore è una questione personale che devono essere trattati singolarmente. Ad esempio, anche se entrambi Bali e l'Egitto sono paesi islamici, le aspettative per la visualizzazione di dolore da parte delle donne sono molto diversi. A Bali, la cultura scoraggia manifestazioni emotive da lutto donne, mentre in Egitto, le donne sono incoraggiate a dimostrare drasticamente i loro sentimenti attraverso il pianto.

Esempi: Cultura occidentale

In alcune società native americane, il defunto non sono menzionati per nome. Fotografie e conversazione sulla persona che ha superato sono considerati inappropriati. Al contrario, le tribù onorare i morti non verbale. Messicano-americani celebrano le Giornate dei Morti, Dias de los Muertos. Essi credono che in questo periodo, il 31 ottobre al 2 novembre, il defunto può visitare parenti in vita e gli amici. Cultura messicana ritrae questo aspetto della società attraverso l'arte, la cucina e l'artigianato. Secondo le dogane europee ebrei, il Yahrzeit o anniversario della morte, è un momento per commemorare la persona amata, tra cui la visita al cimitero.

Esempi: Cultura Orientale

Ai funerali giapponesi-americani o cerimonie commemorative, colleghi di lavoro sono tenuti a dare un regalo monetario in una busta alla famiglia. Chiamato un "Koden," l'importo si basa sul tipo di regalo si può avere ricevuto dal defunto o della famiglia in circostanze simili. A funerali buddisti, i membri della famiglia apprezzano doni di cibo vegetariano. La famiglia di solito ospiterà una cerimonia di incenso, ma gli ospiti possono solo osservare e non c'è bisogno di partecipare. Ai funerali islamici, le donne si vestono con modestia, che copre la testa e le braccia. In alcune occasioni, solo gli uomini possono partecipare al servizio funebre.

Le cinque fasi del dolore: negazione e contrattazione

Le cinque fasi del dolore: negazione e contrattazione


La negazione e la contrattazione sono la prima e la terza fase nella teoria delle Cinque fasi del dolore Dr. Elisabeth Kübler-Ross '. Le fasi si riferiscono a casi di morte imminente di un individuo, ma ne è stata fatta per altre perdite, tra cui la perdita di una persona cara o il divorzio. Si tratta di una valutazione dei familiari fasi emotive che spesso le persone sperimentano in reazione a queste situazioni e può servire come strumento per affrontare il dolore.

Le cinque fasi

In poche parole, le cinque fasi sono la negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione.

La negazione della fase

La negazione come un'emozione serve per aiutarti a sopravvivere alla perdita particolare ti senti. Una sensazione di intorpidimento si sperimenta; tuttavia, il rifiuto è in qualche modo simile alla depressione da quando si può sentire sopraffatti e che tutto è inutile. Denial ti aiuta a prendere nei vostri sentimenti di dolore in incrementi, lasciando entrare così come si può gestire in quel momento.

La fase di contrattazione

In questa fase, il dolore è così superato con dolore che si farà di tutto per evitare la perdita. Potreste trovarvi promettendo a Dio che farete o non farà una certa cosa se solo la vita della vita della persona amata è risparmiato. Emotivamente, sei desiderio di vita sia il modo in cui era prima. La fase di contrattazione è spesso accompagnata da un senso di colpa.

Un processo individuale

Va notato che le cinque fasi del dolore sono riconosciuti come strumenti per aiutare la struttura e individuare ciò che si può sentire. Inoltre, mentre si potrebbe pensare di queste fasi come settimane o mesi della durata, a volte possono durare poche ore o addirittura minuti e flusso e riflusso tra uno e poi un altro. Le fasi non sempre necessariamente si verificano in ordine lineare sia; li si potrebbe verificare a ritroso o in qualsiasi ordine casuale.

Fasi del dolore dopo un anno

Fasi del dolore dopo un anno

Che cosa è il dolore?

Il dolore è una conseguenza naturale di perdita. Se una persona sperimenta la perdita di una persona cara, un amico, un animale domestico, una casa o un posto di lavoro, ogni esperienza di dolore. L'impatto è diverso, e ogni persona reagisce a suo modo, a seconda del grado di perdita e il rapporto coinvolti.

Elisabeth Kübler-Ross, autore di "On Death and Dying," ha descritto un tipo di viaggio emotivo per le persone che si trovano ad affrontare la morte. Le sette fasi del dolore è ora in genere utilizzati per descrivere il processo di vari tipi di perdita.

Fasi

Il genere accettate sette fasi del dolore sono descritti come: shock o incredulità; negazione, rabbia, contrattazione, senso di colpa, depressione, e l'accettazione e la speranza.

Nel suo libro, "Healing Grief," James Van Praagh sottolinea che non si tratta di un modello scolpito nella pietra. Ognuno è diverso e offerte con la perdita e il dolore in modo personale, in modo che le "fasi" non necessariamente avviene allo stesso modo.

Una descrizione delle fasi:
Shock - La prima reazione a una perdita è una totale incredulità.
Negazione - Strettamente legato a shock, la negazione è un altro meccanismo di difesa.
Contrattazione - Le persone fanno promesse: "smetterò di fumare" o "Vado in chiesa ogni Domenica", cercando di contrattare con Dio, se una persona cara può essere risparmiato o una situazione potrebbe cambiare.
Rabbia - Dopo lo shock svanisce, una persona di solito si sente un senso di essere impotenti e non in controllo. La rabbia può essere rivolta a Dio, ai medici, o in un capo o qualcun altro in carica.
Il senso di colpa - Dare la colpa a noi stessi per una morte o una perdita nella nostra vita è comune.
Tristezza e depressione - La tristezza è l'emozione più visibile dopo una perdita, e spesso presente attraverso tutto il processo di lutto.
Accettazione e speranza - La gente ha bisogno di accettare la perdita per guarire emotivamente. Questo non significa che il processo di lutto è finito.

Viaggio verso la guarigione

Ogni fase del processo di sofferenza è normale, ma è un percorso personale. Qualcuno potrebbe passare attraverso le sette tappe in fretta, mentre un'altra persona potrebbe avere un viaggio più lungo emotivo per l'accettazione e la speranza.

A febbraio 2007 studio nel Journal of American Medical Association (JAMA) ha trovato che, nelle persone che sono in lutto, i sintomi negativi di solito picco di circa sei mesi dopo la perdita, poi gradualmente diminuire.

Ma altri fattori, come una morte improvvisa o la perdita, o una malattia come la dipendenza o la depressione, possono estendere il dolore. Trovare un gruppo di sostegno, parlando della perdita e di trovare modi per esprimere il dolore aiutare una persona a guarire, Van Praag ha detto.

Come applicare le fasi del dolore

Come applicare le fasi del dolore


Grazie alla collaborazione di dolore richiede tempo. Dr. Elisabeth Kubler-Ross compiuto un lavoro pionieristico attraverso la sua ricerca sul dolore, la morte e il morire. Nel 1969, ha scritto il potente libro "On Death and Dying", in cui ha affrontato cinque fasi del dolore. La gente lavora attraverso il processo di lutto in varie fasi e tempi; alcuni non possono scorrere le tappe, ma possono passare attraverso le fasi in un ordine diverso o saltare alcune fasi del tutto. Il dolore non si applica solo alla morte, ma a rotture, perdita di lavoro o di carriera, la sindrome del nido vuoto e la perdita di qualsiasi tipo. Applicando le fasi del dolore aiuta le persone nella transizione verso l'accettazione.

Istruzione

1 Riconoscere come la negazione colpisce la persona che soffre la perdita, in quanto questa è la prima fase del dolore. L'individuo in lutto non può accettare quanto è successo, sia che si occupa con la perdita di un animale domestico, la pensione o il divorzio. Aiutalo a superare ogni giorno da lui a sostegno che lavora in questa fase, che di solito è di breve durata.

2 Preparatevi ad affrontare forti emozioni dei tuoi amici. Questo è dove la sua rabbia verrà fuori ed esplodere. Lei può incolpare nessuno e tutti quelli che sanno, voi compresi. Può anche dare la colpa se stessa, Dio o un altro potere superiore. Lasciala sfogo, ma non il permesso di diventare distruttiva. Si può sentire che lei avrebbe potuto fare qualcosa per impedire la perdita o, soprattutto nel caso di morte, una presenza più coinvolti nella vita della persona. Supporto lei come lei elabora attraverso questa fase difficile.

3 Ascoltare i pensieri un po 'irrazionali che possono assumere la forma di una domanda, come "E se torna?" o "Cosa posso fare per solo una possibilità in più?" Per alcuni tipi di dolore, come la perdita del lavoro o un rapporto di rottura, questo potrebbe ritardare quello che potrebbe essere inevitabile. In una perdita come la morte, non è realistico, ma molto comune. Chiamato contrattazione, le persone possono provare a contrattare con Dio o un potere superiore pure.

4 Incoraggiate il vostro amico e usare un sacco di pazienza. Questa fase, la depressione, può essere il più difficile per i malati ed i loro amici e familiari di sopportare. Il lutto si sente vuota, può chiedersi se la vita vale la pena, e perde la speranza per il futuro. La realtà della perdita è affondata in; le cose non torneranno al modo in quelli di una volta prima della perdita. Guarda per assicurarsi che non si blocca in questa fase. Lui non si occupa di malattia mentale, ma è l'elaborazione attraverso una perdita. Lo Estrarre se cerca di ritirarsi e di essere disponibile ad ascoltare mentre si elabora il suo pensiero. Questa è una parte necessaria ma difficile delle fasi del dolore.

5 tirare un sospiro di sollievo; tu e il tuo amico avete fatto per l'accettazione. Incoraggiate il vostro amico di trovare modi costruttivi per commemorare la perdita, se si trattava di una morte. Un album, onorando la persona amata in occasioni speciali attraverso il rilascio di palloncini, la condivisione di un ricordo della persona amata a riunioni di famiglia o anche visitando il cimitero con altri membri della famiglia onorare la sua memoria e sano dialogo aperto e la discussione su di lui.

Fasi del dolore & Denial

Fasi del dolore & Denial


Le fasi del dolore sono stati introdotti da Elisabeth Kübler-Ross nel suo libro, "On Death and Dying". In genere noto come il modello Kübler-Ross, le cinque fasi in cui le persone di solito soffrono quando si tratta di malattia mortale o improvvisa tragedia. Le fasi del dolore sono soggettivi, come ogni persona gestisce il dolore in modo diverso.

Negazione

Negazione viene usato come meccanismo di difesa temporaneo. La mente della persona può essere in grado di far fronte con tutta la gravità della situazione e negherà l'idea che questo sta realmente accadendo a lui. Quando si lavora con qualcuno nella prima fase del dolore, è importante lasciare che la mente di quella persona fare ciò di cui ha bisogno per proteggere se stesso. Non cercare di forzare la realtà su di lui. Egli capirà presto.

Rabbia

Una persona può soccombere alla rabbia quando lo shock e la negazione ha portato fuori. Lei non riesce a capire perché questo sta accadendo a lei. La fase della rabbia è caratterizzata da uno swing intenso di tutte le emozioni imbottigliare da scoprire circa la tragedia. Quelli vicino alla persona, ma non può essere colpita in prima linea per la loro rabbia. L'opzione migliore per fare con qualcuno in stato di rabbia è quello di dare il suo spazio. Lasciala sentire tutto quello che si sente senza giudizio e la rabbia presto placarsi.

Contrattazione

Una volta che la rabbia intensa si è abbassata, la persona può sentire la paura e la realtà della sua situazione comincia a pesare su di lui. La cosa più logica da fare è trovare un modo per guadagnare tempo. E 'l'ultima tappa di speranza e una piccola credenza che la situazione può essere reversibile. Non cercare di dare a una persona in fase di contrattazione falsa speranza. Se in uno scenario in cui qualcuno ha perso il lavoro, si può sentire di poter contrattare la sua strada per ottenere indietro. Piuttosto che alimentare la sua falsa speranza, si può parlare di cambiamenti positivi che perdono il lavoro può portare alla sua vita.

Depressione

Quando si tratta di qualcuno in depressione, si dovrebbe solo passare del tempo con lei. La persona avrà rivolto verso l'interno e può sentirsi soli. Basta la vostra azienda la aiuterà in questa fase, anche se non sembra in un primo momento. La depressione può spirale sempre più in profondità, per cui è importante per mantenere la persona in movimento attraverso il loro dolore. Mostra la persona c'è un posto migliore in anticipo e li incoraggia verso di essa.

Accettazione

La fase finale del dolore può essere raggiunto solo attraverso la comprensione completa della sua situazione della persona ed essere pronti a passare alla fase successiva della sua vita. Per i malati terminali, può significare finalizzare la loro volontà e di aiutare i loro cari accettano la propria morte imminente. Per la perdita di posti di lavoro, la persona può sentire che sono pronti a prendere quei passi verso un nuovo futuro. Per qualcuno che se ne occupa perdita, egli può sentirsi pronto ad affrontare un mondo per sempre alterato.

Fasi del dolore dopo aver perso un bambino

Fasi del dolore dopo aver perso un bambino


Quando nasce un bambino, i nuovi genitori si aspettano lui per vivere una lunga, piena e felice vita. Un genitore dovrebbe mai seppellire il suo bambino, ma, tragicamente, alcuni lo fanno. Se si perde un bambino, capire le fasi del dolore può aiutare a piangere in modo sano e imparare a far fronte.

Incredulità

Un bambino che muore prima che i suoi genitori va contro la natura; i genitori dovrebbero passare prima i loro figli. Anche nel caso di un bambino malato terminale, molti genitori non sono preparati per l'eventualità della morte di quel bambino. Al contrario, si mantengono la speranza che il bambino andrà meglio e diventare sconvolto e insensibile quando il bambino passa.

Separazione

Una volta che un genitore ha realizzato il suo bambino non c'è più, lei fa fatica a fare i conti con quello che è successo. Molti genitori in questa situazione soffrono di grave ansia da separazione o sensi di colpa per non riuscire a salvare il bambino. Durante questa fase, un genitore può trovare se stessa la colpa del coniuge, figlio o altro membro della famiglia, che può causare gravi danni alla famiglia. I genitori che lottano in questa fase per lunghi periodi diventano frustrati e depressi come si rendono conto che non possono cambiare il passato.

Depressione

A causa del forte legame tra genitore e figlio, è normale che un genitore superstite di provare profonda tristezza e disperazione, da cui si può sentire che non si riprenderà mai. Egli può diventare ritirato, hanno difficoltà di concentrazione sul lavoro, dimenticare le cose o avere difficoltà di relazionarsi con altre persone. Egli può anche soffrire di sintomi fisici della depressione, tra cui estrema stanchezza o insonnia, difficoltà a mangiare, mal di testa, mal di stomaco e dolori muscolari. Un articolo sul Journal of American Medical Association riporta che le persone in lutto hanno più difficoltà a combattere la malattia. Un genitore in lutto potrebbe anche temere che qualcosa accadrà agli altri suoi figli.

Accettazione

Le fasi del dolore sono un normale, sano processo. Si può richiedere mesi o anni per accettare la perdita di un figlio. Anche dopo che un genitore ha accettato la morte del suo bambino e rigenerato la sua vita, lei può continuare a sentire la tristezza, a volte, e senso di colpa come la sua depressione diminuisce. Una volta lei ha accettato la morte, lei è in grado di riorganizzare la sua vita e concentrarsi di nuovo sul lavoro, la famiglia e gli altri aspetti positivi nella sua vita.

Fasi del dolore Recovery

Fasi del dolore Recovery


Una persona può soffrire per una morte, la perdita di un lavoro, un matrimonio fallito, la perdita di un animale domestico e anche un senso perduto della sicurezza. Quando un individuo sperimenta una perdita, che passa attraverso cinque fasi del dolore, noto come il ciclo di dolore: negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione.

Negazione

Quando un individuo è nella prima fase di lutto, nega l'evento avviene. Anche lei può recedere dalle attività sociali e la sua normale routine quotidiana.

Rabbia

E 'comune per una persona torna a scatenarsi nella fase rabbia di lutto e di mettere in discussione il motivo per cui l'evento è accaduto. L'individuo può anche essere arrabbiato con qualcuno che ha causato il dolore, anche se quella persona è deceduta.

Contrattazione

Spesso, la gente contrattare con un potere superiore - per esempio, dicendo cose come, "Io sarò una persona migliore se ..." nella speranza di trasformare gli eventi in giro.

Depressione

Nella fase di depressione, un individuo avrà un senso di rinunciare e non preoccuparsi più. Le persone che sono in fase di depressione del recupero dolore spesso riferiscono una sensazione di essere insensibile.

Accettazione

L'ultima fase di recupero il dolore è l'accettazione. L'individuo accetta che l'evento è accaduto e prende una decisione consapevole di andare avanti.

Le sei fasi del dolore

Le sei fasi del dolore


Nel 1960, il Dr. Elisabeth Kubler-Ross, psichiatra svizzero ha studiato i pazienti malati terminali e ha scoperto che sono andati attraverso un processo di lutto che comprendeva sei fasi. Queste fasi sono anche conosciuti come il ciclo di dolore. Questo ciclo di dolore si applica ad altri eventi devastanti. Le persone che hanno sperimentato la morte di una persona cara tra cui un animale domestico, o un divorzio può anche sperimentare le sei fasi del dolore.

Shock

Quando in primo luogo ottenere devastante notizia della propria malattia terminale, la malattia terminale o la morte di una persona cara, o un evento impatto vita, come un divorzio o di una calamità naturale, la tua prima reazione è di shock. Tu non vuoi crederci. Non sai come reagire. Si diventa confuso e disorientato.

Negazione

La seconda fase del dolore è la negazione. Durante questa fase, si cerca di far finta che il problema non esiste. Tu dici a te stesso: "Questo non è realmente accadendo a me," o chiudi gli occhi e dire: "Questo è tutto un errore. Quando apro gli occhi, sarà andato."

Rabbia

Una volta che si inizia a accettare la verità della situazione, si va dalla negazione alla rabbia. Durante questa fase, si verificano sentimenti di ostilità per la mancanza di controllo che avete. Questi sentimenti sono più forti se hai sempre voluto essere in controllo. Si possono trovare te stesso prendere la vostra rabbia su altri, anche se non hanno alcun controllo su, e non erano la causa del la situazione.

Contrattazione

Anche se non sei mai stato una persona religiosa o creduto in Dio, si può trova a cercare di contrattare con Dio. Si potrebbe cominciare a pregare e dire a voi stessi che vi sarà una persona migliore se Dio annulla il problema. Se la situazione è un divorzio, si possono trovare te stesso di contrattazione con il vostro coniuge.

Lutto

Si possono trovare se stessi andando in una profonda depressione in questa quinta tappa di dolore. Si potrebbe scoprire che si verificano cambiamenti d'umore estremi. Questa fase può durare per un periodo di tempo prolungato. Non abbiate paura di cercare l'aiuto di un consigliere dolore professionale o terapeuta. E 'anche importante capire che ognuno piange in modo diverso. Non cercare di confrontare se stessi agli altri che hanno vissuto situazioni simili.

Accettazione

Una volta raggiunta questa fase finale, si sarà in grado di fare ciò che è necessario per vivere nel presente e guardare al futuro. Per le persone che hanno accettato la loro malattia terminale, questa è la fase in cui possono legare le estremità perdere prima di morire.

Fasi del dolore in seguito a un-Up

Fasi del dolore in seguito a un-Up


Nel 1969, lo psichiatra svizzera Elisabeth Kubler-Ross prima discusso i suoi "cinque fasi del dolore" nel suo libro "Sulla morte e del morire." Attraverso i suoi studi, Ross ha determinato le cinque fasi del dolore di essere negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione. Fasi Ross 'possono essere applicati a vari eventi di vita traumatici. Ad esempio, la rottura di una relazione sentimentale potrebbe indurre qualcuno a passare attraverso le fasi Ross 'di dolore. Secondo Ross, "lutto è una parte naturale dell'esperienza umana", e di lavoro attraverso le cinque fasi può aiutare a guarire e andare avanti.

Negazione

La negazione è il rifiuto di accettare che il break-up è realmente accaduto. Si può dire a voi stessi il rapporto non è davvero finita o che l'altra persona tornerà.

Rabbia

Durante questa fase si diventa arrabbiato che la rottura è successo. Secondo "HELPGUIDE.org", ci si potrebbe chiedere perché qualcosa di simile è successo a te o cercare qualcuno o qualcosa da biasimare.

Contrattazione

A questo punto, si può tentare di invertire la rottura di contrattazione con il tuo ex. Ad esempio, si può dire: "Se torniamo insieme cambierò [qualcosa su di te che l'altra persona non piaceva]."

Depressione

Questo è il punto in cui la tristezza durante la pausa-up si stabilisce a. La tristezza si manifesta in modo diverso per tutti. Si consiglia di piangere o semplicemente sedersi o sdraiarsi in silenzio e riflettere sulle vostre emozioni. Si potrebbe trovare conforto in compagnia di familiari o amici o preferiscono trascorrere del tempo da solo.

Accettazione

La fase finale del dolore è l'accettazione del break-up. Questo non significa che non si è più triste per questo sei. Significa semplicemente che hai fatto pace con il fatto che la relazione è finita, e si può cominciare a muoversi in avanti.

Altre considerazioni

E 'importante capire che tutti gli uomini sperimentano il processo di lutto in modo diverso. La vostra esperienza non sarà esattamente la stessa di chiunque altro. L'utente non può passare attraverso ogni fase del dolore. E 'anche naturale per sperimentare le fasi in ordine, ripetere le fasi, o indugiare in determinate fasi più lunghi rispetto ad altri. Il Elisabeth Kubler-Ross Foundation raccomanda attività come gruppi di supporto presenti nel diario, o l'attività fisica per aiutarvi a mettere il vostro dolore in prospettiva. Tuttavia, se il dolore non comincia a guarire o si verificano pensieri di farsi del male o di altri, cercare la guida professionale di un consulente, medico o consulente religioso.

3 fasi del dolore

3 fasi del dolore


Quando le persone soffrono di una perdita, subiscono un processo di lutto che aiuta ad affrontare la loro perdita o la paura. La morte di una persona cara o un animale domestico, un incidente, una malattia o di una condizione di vita che alterano può indurre la gente a piangere. Ogni fase del dolore è definito da un sentimento dominante. Il processo di lutto non è scolpito nella pietra: alcune persone non possono soffrire attraverso ogni fase, e altri possono progredire attraverso gli stadi di diversi ordini.

Smentita

Negare l'esistenza di una perdita o di sminuire la gravità di una situazione è un modo in cui le persone si difendono le loro emozioni. Essi possono isolarsi per evitare di discutere di una perdita, o possono rifiutarsi di credere che la situazione è reale. Denial è accompagnato da torpore emotivo, in cui un individuo si sente staccato o emotivamente distante. (Vedi riferimenti 2) La negazione è un mezzo comune di autodifesa perché permette alle persone di spingere le loro emozioni lontano e far finta che una situazione spiacevole non esiste.

Rabbia e depressione

Le persone che soffrono di dolore spesso diventano molto arrabbiato con il mondo che li circonda. Cercano di mettere la colpa o di avere scoppi di rabbia verso gli altri. Ciò può causare tensioni sulle relazioni, nonostante il fatto che essi non possono realizzare erede rabbia nasce dal dolore. Un sentimento di disperazione può definire questa fase di dolore. (Vedi riferimenti 2) Le persone possono sentirsi sopraffatti dalle loro emozioni, oppure possono sentirsi persi, soli e indifesi. La gente in questa fase possono soffrire di depressione e può diventare ritirato.

Accettazione

Quando la rabbia, la disperazione, tristezza e depressione svaniscono, le persone possono cominciare ad accettare le loro perdite e andare avanti con le loro vite. A questo punto, le emozioni travolgenti diminuiscono e le persone cominciano a sentire di nuovo la speranza. Essi accettano la loro perdita e cominciano a rendersi conto che si può mettere il proprio dolore dietro di loro. Essi possono anche cercare i risultati positivi o modi in cui potrebbe essere più saggio o forte a causa della loro esperienza.

Contrattazione nei cinque fasi del dolore

Contrattazione nei cinque fasi del dolore


Le cinque fasi del dolore, noto anche come il ciclo di dolore Kübler-Ross, è un termine che descrive il processo di far fronte alla perdita sostanziale o pesante tumulto emotivo. Dopo aver attraversato i cinque stadi, la gente viene a pace con quello che è successo e può andare avanti. Le cinque tappe sono la negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione. Non capita sempre in questo ordine, e non vi è alcuna regola su quanto tempo ogni durerà.

Che cosa è Contrattazione?

La contrattazione è la fase del processo di lutto in cui la gente inizia a desiderare di più tempo per prevenire la perdita, o di avere una possibilità di tornare indietro nel tempo e cambiare ciò che è accaduto. In alcuni casi, la contrattazione diventa anche uno strumento di prevenzione del cambiamento e aggrappandosi allo status quo, quando l'alternativa è troppo doloroso da sopportare.

Le vie della Barganing

Le persone possono contrattare in due modi: con se stessi o con una maggiore potenza. Un risultato comune è fare promesse a Dio in cambio per prevenire la perdita o la modifica della situazione dolorosa. Quando la contrattazione con se stessi, la gente può fare promesse che coinvolgono la persona che è malata, come essere un coniuge migliore per un partner coniugale malato se faranno solo migliorare.

Perché la gente imbattibili?

Contrattazione porta essenzialmente speranza, o l'illusione della speranza, ad una situazione senza speranza. Offrendo qualcosa in cambio per la risoluzione felice di una situazione triste, il malato percepisce la possibilità di un esito positivo. Questo può essere un concetto confortante prima accettazione si è stabilito in.

Come affrontare?

In definitiva, quando la contrattazione è terminata, l'accettazione imposta e il processo di lutto si risolve. La voglia di affare si abbasserà quando il malato è pronto a lasciarsi andare e andare avanti.

Fasi del dolore Counseling

Fasi del dolore Counseling


Dopo aver perso una persona speciale, è normale sentire una grande quantità di dolore. Il dolore non è solo esperienza a causa della morte di una persona cara, ma anche a causa della perdita di un lavoro, un aborto spontaneo, un rapporto rottura, la perdita di un amicizia o la perdita della vostra salute. È possibile conoscere le fasi di dolore e di far fronte con la vostra perdita parlando con amici e parenti, che unisce un gruppo di sostegno o per partecipare consulenza.

Quando cercare Counseling

Mentre alcuni possono recuperare la loro perdita per parlare con gli amici e la famiglia o in cerca di conforto attraverso la religione, altri hanno bisogno di cercare un aiuto professionale per far fronte alla perdita. Esempi di comportamenti che segnalano la necessità di un aiuto professionale comprendono il desiderio di essere morto con la persona, incolpare se stessi per la perdita, sensazioni di intorpidimento e disconnessione, e l'incapacità di svolgere le attività quotidiane.

Fasi del dolore

Quando si partecipa consulenza dolore, imparerete le fasi del dolore. Questi includono la negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione. E 'normale passare attraverso ciascuna di queste fasi durante il processo di lutto. Durante la fase di smentita si può mettere in dubbio la realtà della perdita, mentre durante la fase di rabbia si cercherà di assegnare la colpa per la perdita. Durante la fase di contrattazione si offrirà di rinunciare a qualcosa per non incontrare la perdita. Molte persone contrattare con Dio durante questa fase. Quando si verifica la fase di depressione vi sentirete troppo sconvolta e triste di fare qualsiasi cosa. La fase finale è l'accettazione, e questo è quando finalmente accettate e diventare in pace con la perdita. Ognuno vive il processo di lutto in modo diverso e non tutti sperimenteranno ciascuna di queste fasi.

Riconoscere le emozioni normali

Il tuo terapeuta o consulente può delineare le emozioni normali che si provano mentre subiscono il processo di lutto. Questi includono, ma non sono limitati a tristezza, sentimenti di vuoto, rabbia, shock e senso di colpa. Si può inoltre verificare i sintomi fisici di dolore, come dolori, nausea, insonnia e affaticamento. Dopo aver accettato la vostra perdita, si può sentire un po 'di queste emozioni affiorano quando ha ricordato della perdita. Anniversari, feste e compleanni sono esempi di volte si può sentire la tristezza, la rabbia, l'ansia, la mancanza di interesse e di esperienza difficoltà a mangiare e dormire.

Le sette fasi del dolore per Breaking Up

Le sette fasi del dolore per Breaking Up


Dopo una rottura, le sette fasi del dolore svolgono un ruolo importante nel recupero. Mentre queste fasi del dolore giocano spesso in situazioni traumatiche, mette in scena il dolore manifesto in modi specifici dopo una pausa e sono costituiti da una serie di emozioni che il Griever deve affrontare.

Smentita

Nel tempo immediatamente dopo una rottura, la Griever può ancora pensare che lei e il suo partner si ricucire il rapporto. Anche se la rottura è stata permanente, il Griever può dire a se stessa che lei e il suo ex socio potrebbe riunirsi se l'ex socio cambierà. Secondo recover-from-grief.com, questa fase consente la protezione emotiva per mantenere il Griever di sperimentare travolgente emozione. Una persona si muoverà dalla fase di negazione quando accetta la finalità del rapporto.

Colpa

Dopo una relazione, la Griever può incolpare se stesso per tutto ciò che è andato storto. Egli può dirsi che, se solo avesse potuto fare certe cose meglio, lui e la sua ex compagna sarebbe ancora insieme. Ottenere attraverso questa fase richiede che le griever ammettono che la fine del rapporto è stata causata da entrambi i partner. Deve imparare dai suoi errori.

Tristezza

Questo periodo di tristezza segue sempre una rottura. Il Griever dovrebbe spendere il tempo sperimentando l'emozione piuttosto che cercare di nascondere da esso. Questa fase riempie la Griever con insicurezza e rende difficile andare su compiti quotidiani. Amici di supporto, l'esercizio e la consulenza può aiutare il movimento Griever oltre questa fase.

Rabbia

Il Griever può iniziare a sentire rabbia verso il suo partner precedente. Potrebbe anche sentirsi irrazionalmente arrabbiato verso gli altri nella sua vita. La guarigione arriva quando il Griever si lascia sentire pienamente la rabbia, secondo grief.com. Journal e l'esercizio può aiutare il movimento Griever passato la rabbia.

Ruotare verso l'alto

A un certo punto durante il processo di lutto, i sentimenti diventano più facili da gestire. Questo dimostra che il dolore ha fatto il suo corso. Il Griever impara a sperimentare e vivere la vita senza la sua ex compagna.

Ricostruzione

Il Griever comincia a costruire la vita senza il suo ex compagno. Lei inizia a pensare razionalmente di nuovo. Una vita costituisce parte il rapporto.

Accettazione

Ciò significa che il griever accetta pienamente la rottura e può muoversi avanti con la vita. Dating ridiventa realtà. Il Griever mostra accettazione quando comincia a cercare un nuovo rapporto senza dare molta attenzione a quella vecchia.

Le attività per insegnare le cinque fasi del dolore per la gioventù

Dr. Elisabeth Kubler-Ross ha individuato le cinque fasi del dolore che sono una parte naturale del processo per tutti noi.

Anche se molte persone pensano i bambini sono troppo fragili per gestire trattare con il dolore, comprendere le cinque fasi possono aiutarli ad essere pronti per le loro perdite --- sia esso un animale domestico caro, un nonno o un fratello. Utilizzare questi concetti durante la progettazione di attività di insegnare queste fasi.

Le cinque fasi del dolore

Ognuna delle cinque tappe avviene ogni volta che qualcuno si addolora. In genere accadono in ordine, anche se ricaduta è comune. Un grafico di avanzamento sarà più come una lama seghettata in un angolo di una linea retta.

Le tappe sono Denial / Isolation ("Non ci posso credere!"), Anger ("Perché ha a che accada a me?"), Contrattazione ("Se quel ragazzo mi ha colpito sopravvive chirurgia Io non bevo mai più. "Depressione (" Non importa comunque, nulla fa. "e Accettazione (" sarò a posto e io sono più forte per l'esperienza ").

Vocabolario Based Lessons (Knowing)

In queste lezioni, il focus è sulla comprensione della definizione delle parole che etichettano le cinque fasi del dolore. Attività possono variare da fogli di lavoro semplici corrispondenti esercitazioni per giochi come boia e Pictionary.

Una volta che gli studenti dimostrano ragionevole conoscenza delle definizioni, è possibile aggiungere la risonanza alla comprensione collocandoli nel contesto di lutto. Gli studenti potrebbero fare il lavoro frase compresa la parola nel contesto.

Queste lezioni sono i più utilizzati per gli studenti più giovani, o lezioni introduttive come in una unità per gli studenti più grandi.

Activity Based Lessons (Fare)

Queste lezioni si basano sulla applicazione delle conoscenze delle cinque fasi, sia accademico o personalmente. Gli studenti potrebbero organizzare le schede delle cinque tappe in ordine o disegnare le immagini di persone in una delle fasi del dolore.

Ruolo esercizi giocano sono una parte eccellente di queste lezioni. Gli studenti possono eseguire un gioco in cui ogni personifica una tappa o un singolo studente dimostra tutte le cinque fasi del dolore.

Queste attività sono più appropriate per le aule di livello intermedio, ma possono essere modificati per gli studenti più giovani o più anziani.

Empathy Based Lessons (intesa)

In questo ultimo gruppo di lezioni, gli studenti cercheranno di capire come ci si sente a vivere fasi di dolore e di come aiutare gli altri vivendo queste fasi. Gli studenti possono scrivere una voce di diario di un tempo hanno vissuto il dolore, indicando dove e quando le cinque fasi hanno avuto luogo. Anche i giovani studenti hanno sperimentato abbastanza perdita per essere in grado di partecipare.

Una volta che gli studenti hanno radicato l'idea nella propria esperienza, possono imparare a riconoscere le tappe in altri. Attività interviste e scrittura creativa sono ottimi esempi di questo tipo di lezione.

Gli studenti più grandi avranno il massimo da queste lezioni, ma se tenuto semplice, anche i più piccoli avranno qualcosa da loro.

Come affrontare le fasi del dolore

Come affrontare le fasi del dolore


Lutto è una risposta normale alla perdita di qualcuno o qualcosa che si teneva. Molte persone passano attraverso cinque fasi distinte di dolore dopo una perdita o un evento traumatico. Queste fasi, prima nominati dal Dr. Elisabeth Kubler-Ross, sono la negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione. Riconoscendo le fasi del dolore può aiutare a regolare ad una perdita. Tuttavia, non vi è alcun modo per accelerare o eludere il processo di lutto; il dolore è un processo di guarigione vostra mente ha bisogno di passare attraverso prima di poter andare avanti.

Istruzione

1 dimestichezza con i passi di dolore. Orientarsi in emozioni si può sentire aiuta a far fronte a questi sentimenti.

2 Siate pazienti con voi stessi. Lutto richiede tempo. Potrebbe essere necessario settimane, mesi o anni per recuperare da una perdita. Ognuno recupera a ritmi diversi, quindi non preoccupatevi se il vostro processo di lutto è diversa da quella degli altri.

3 Prenditi cura di te. Assicurati di dormire a sufficienza, mangiare una dieta sana ed esercizio fisico regolare. Evitare l'uso di droghe e alcol per far fronte.

4 Evitare di negare le proprie emozioni, anche le emozioni spiacevoli come la rabbia o la vergogna. Seppellire le vostre emozioni rallenta il processo di lutto. Se non si può essere onesti con amici o parenti su come ci si sente, parlare con un consigliere dolore o scrivere in un diario.

5 Consultare un medico se ti sembra in grado di andare oltre le prime quattro fasi del dolore per la quinta tappa, accettazione. Alcune persone sperimentano la depressione dopo il dolore, che è caratterizzata da stanchezza, cambiamenti di peso, sensazione di disperazione e perdita di interesse nelle attività una volta goduto. Anche se la depressione è una fase normale nel processo di lutto, la depressione che non va via possono richiedere cure mediche.

Consigli e avvertenze

  • Non ti preoccupare se ti sembra di muoversi avanti e indietro tra le fasi del dolore. Non è possibile che si verifichino queste fasi in un processo lineare.

Fasi del dolore e lutto

Dr. Elisabeth Kubler-Ross ha introdotto cinque fasi del dolore nel suo libro del 1969, "On Death and Dying". Le cinque fasi del dolore, secondo il Dr. Kubler-Ross sono la rabbia, la negazione, la depressione, la contrattazione e, infine, l'accettazione. Alcune persone sperimentano tutte le cinque fasi, mentre altri provano solo alcuni. Le persone sperimentano anche le cinque fasi del dolore in altre situazioni, come ad esempio la perdita del lavoro o di una relazione.

Smentita

Una persona che sperimenta negazione spesso ha difficoltà a credere a ciò che sta accadendo. Negazione, secondo Dr.Kubler-Ross, funge da scudo dopo aver ricevuto notizia dolorosa. Questa fase di dolore, spesso accompagnata da shock o incredulità, consente il tempo individuale di accedere alle notizie e, infine, iniziare ad affrontare la perdita.

Rabbia

Una persona in fase di rabbia del dolore cerca di dare un senso alla perdita. Rabbia spesso erutta e domande come "Perché questo è accaduto a me?" o "Chi ha fatto questo?" entrare in gioco. Una persona può incolpare un altro per la perdita, nel tentativo di dare un senso a tutto questo. In alcuni casi, una persona cara può nemmeno incolpare il suo amico morente o un familiare, a pensare cose del tipo: "Questo è tutto, perché ha scelto di essere un fumatore," o, "Se solo avesse ascoltato me quando le ho detto di vedere un dottore ... "Ammettendo rabbia verso un malato può essere difficile; quindi una persona può sperimentare questa fase di nascosto.

Contrattazione

La contrattazione è la fase in cui una persona cerca di negoziare al fine di passare più tempo con la persona che stanno perdendo. "Dammi una possibilità in più e lo farò ..." è una dichiarazione di contrattazione comune. Una persona può accettare di lavorare più ore per meno paga o, la perdita di un rapporto, la promessa di arrestare o avviare un'azione se l'altra parte si impegna a dare loro una possibilità in più. Un malato terminale in fase di contrattazione può promettere a Dio di fare qualcosa in cambio di più tempo.

Depressione

La depressione indica il punto in cui la persona occupa effettivamente con il dolore associato con la perdita. Ogni persona reagisce in modo diverso in questa fase. Alcune persone possono piangere e si sentono emotivamente instabile, mentre altri possono ritirarsi e isolarsi dagli altri. Altre reazioni comuni includono perdita di appetito, mancanza di sonno, eccessiva assenteismo e le prestazioni di lavoro basso.

Accettazione

L'accettazione, la persona è venuto a patti con la perdita e può andare avanti con la sua life.There nessuna regola assoluta che impone quando una persona raggiunge questo stadio. Alcuni possono accettare la perdita nel giro di poche settimane, mentre può richiedere mesi o anni per qualcun altro.

Fasi del dolore in Counseling Crisi

Fasi del dolore in Counseling Crisi


Il dolore è la risposta emotiva alla perdita. Questo include la morte di una persona cara, la perdita di un lavoro, la perdita di un arto, o di divorzio. Il dolore è il processo naturale di trattare con queste perdite. Nel 1969, il Dr. Elisabeth Kübler-Ross ha definito le fasi di dolore. Queste fasi possono aiutare a capire il processo e riconoscere se si stanno facendo progressi adeguati attraverso il vostro dolore. Il processo non è necessariamente lineare, tuttavia, è anche possibile scorrere le varie fasi molte volte, pur continuando ad avvicinarsi alla accettazione.

Negazione

In questa prima fase, la persona in lutto è in stato di shock. Si isola perché è incapace di credere al fatto della sua perdita. Nonostante le connotazioni negative di rifiuto, è una parte molto importante del processo. La negazione e l'isolamento contribuiscono a rallentare il ritmo di lutto, fino a che non può far fronte ad una situazione opprimente e le emozioni.

Rabbia

Durante la seconda fase, il lutto si sente un profondo senso di rabbia. Egli può essere arrabbiato con Dio, la natura o la persona che è morto. La fase di rabbia è l'inizio di riconoscere e accettare le sue emozioni. Se riesce a sentire e accettare la sua rabbia, si può continuare con il processo di lutto.

Contrattazione

Durante un momento difficile, qualcuno che è in lutto spesso cerca di contrattare con la natura, Dio o l'universo. Si potrebbe dire qualcosa come: "Se io do tutti i miei soldi in beneficenza, magari mi sveglierò e tutto questo sarà un sogno." Questo è un tentativo di controllare la situazione, e spesso porta a senso di colpa perché si sente che avrebbe potuto fare di più.

Depressione

Una volta che il lutto si rende conto che non ha alcun controllo per la perdita, viene a patti con essa e si sente una depressione schiacciante. Questa è una parte necessaria del processo di lutto, ed i segnali che sta cominciando ad affrontare la realtà della sua situazione. Questa depressione è uno stato normale. Se la depressione dura per molti mesi senza alcun miglioramento, tuttavia, un aiuto professionale è di vitale importanza.

Accettazione

L'accettazione è la fase finale del processo di lutto. Nonostante equivoco popolare, l'accettazione non significa che una persona è "a posto" con la sua perdita o felice. Accettazione significa che ha fatto i conti con la realtà della perdita e sta imparando a vivere la sua vita a dispetto di essa.