Quali sono i pericoli di arancio amaro?

Quali sono i pericoli di arancio amaro?

Arancio amaro è un estratto di erbe preparato con l'arancio amaro, nome scientifico Citrus aurantium. Conosciuto anche come arancio amaro, arancia amara e Zhi shi, arancio amaro è usato nella medicina tradizionale cinese e dalle tribù della foresta pluviale amazzonica per curare indigestione, nausea e costipazione, e come un olio essenziale di cibo e profumi. Secondo il sito Science Daily, gli integratori a base di erbe di arancio amaro sono usati per trattare il bruciore di stomaco, perdita di appetito, congestione nasale, perdita di peso e le infezioni fungine. Tuttavia, arancio amaro contiene la sinefrina stimolanti chimici e octopamina, in grado di accelerare il metabolismo e causare effetti collaterali potenzialmente pericolosi, tra cui elevata pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, infarto e ictus.

Elevata pressione sanguigna e frequenza cardiaca

Ephedra (Ephedra sinica), un ingrediente in alcuni supplementi di perdita di peso, è stato vietato dalla FDA (US Food and Drug Administration) per la sua associazione clinica in crescita con ictus, attacchi cardiaci, ipertensione e problemi psichiatrici. La sinefrina in arancio amaro è chimicamente simile alla efedrina e può potenzialmente causare gli stessi problemi di salute. In uno studio di revisione, Fugh-Berman e Myers dalla Georgetown University, Washington, ha osservato che la sinefrina aumenta drasticamente la pressione sanguigna negli esseri umani, ratti e cani. Un altro studio, "pressione del sangue e gli effetti della frequenza cardiaca a seguito di una singola dose di arancio amaro", pubblicato negli Annali di farmacoterapia, hanno trovato un aumento significativo, della durata fino a cinque ore, del tasso di sistolica e pressione diastolica e il cuore di materie di studio che hanno consumato una dose singola di arancio amaro.

Attacco di cuore

Sinefrina ha portato a reazioni avverse cardiovascolari in alcune persone che hanno ingerito il supplemento arancio amaro. Il sito PubMed riporta il caso di una donna di 55 anni, senza storia di rischio cardiovascolare che ha lamentato una parete laterale-infarto del miocardio o attacco cardiaco acuto. Una revisione dei suoi farmaci ha indicato che per l'anno precedente era stata consumando un integratore alimentare dimagrante contenente 300 mg di arancio amaro. Il Texas Heart Institute Journal cita il caso di un uomo di 24 anni che hanno sperimentato un infarto miocardico del segmento ST-elevazione (STEMI) subito dopo l'ingestione di un integratore alimentare a base di sinefrina.

Corsa

Sinefrina ha proprietà-vascolari costrizione che possono potenzialmente causare un ictus. Un procedimento Mayo Clinic presenta il caso di un paziente di 38 anni che ha sviluppato un ictus ischemico accoppiato con perdita di memoria e un andatura instabile dopo l'ingestione di 1-2 capsule al giorno di un integratore alimentare a base di sinefrina e caffeina, due dei quali sono stati derivati ​​da estratto di arancio amaro.


articoli Correlati