Qual è la sfida più grande di un facilitatore di un gruppo di recupero?

Qual è la sfida più grande di un facilitatore di un gruppo di recupero?


Facilitatori di gruppi di recupero forniscono un grande servizio; assumono la responsabilità della leadership per un gruppo di persone che si occupano di difficoltà fisica ed emotiva a causa di vari traumi delle loro menti, anime e corpi. Facilitare gruppi di recupero in un modo che genera la guarigione vera e propria può essere difficile per facilitatori, sia personalmente che professionalmente. Assumendo questo ruolo viene fornito con diverse sfide.

Convincere la gente ad aprirsi

Gli individui riprendendo da un trauma, sia che si tratti di droga o l'abuso di alcol, co-dipendenza, violenza fisica o violenza domestica, arriva inevitabilmente ad un punto della loro recupero dove possono continuare a non più fino a che non si aprono e discutono il loro trauma. Convincere la gente ad aprire e discutere il loro dolore, che spesso porta in primo piano i sentimenti di colpa o di vergogna, è uno dei più grandi gruppi sfide recupero facilitatori devono affrontare. Devono sfondare la parete del gruppo di recupero di silenzio e di aiutare tutti a vedere l'importanza di ottenere i loro problemi fuori loro petto, non importa quanto sia doloroso. Una volta che tutti si apre, si vedrà che gli altri membri del gruppo stanno portando pesi simili.

La creazione di uno spazio sicuro

Si tratta di una sfida per i facilitatori di gruppo di recupero per creare uno spazio sicuro per le persone di parlare ad alta voce e condividere la loro storia personale e traumi. I membri devono ritengono che il loro gruppo di recupero è un luogo dove si può abbassare la guardia che maschera la loro feriti dal resto del mondo. E 'imperativo che sanno quel gruppo è un luogo dove non c'è bisogno di fingere di essere a posto e possono esprimere la loro confusione, paura, rabbia, tristezza e frustrazione, senza paura del giudizio o ridicolo.

Mantenere Gruppo Equilibrium

Una volta facilitatori di gruppo devono affrontare la sfida di creare uno spazio sicuro per i membri del gruppo, si trovano ad affrontare una sfida aggiuntiva di assicurandosi che tutti nel gruppo si sente ugualmente riconosciuto e sentito. Dopo che i membri diventano confortevoli condivisione e di esprimere il loro dolore, possono diventare dipendenti da l'attenzione e la riassicurazione la condivisione porta con sé. Ciò potrebbe causare membri con personalità in uscita di dominare la conversazione con i loro problemi, lasciando i membri più timidi sensazione come se non ricevono un'adeguata possibilità di esprimere le loro emozioni. Facilitatori di gruppo devono trovare un modo per sia fermamente e delicatamente far membri dominanti sapere che tutti devono avere pari turno per parlare.

Mantenere il proprio recupero

Un'altra grande sfida di facilitatori di gruppo di recupero è quello di mantenere il loro recupero, mentre contemporaneamente una comunicazione con la pesantezza del dolore e della lotta dei membri del gruppo. La maggior parte dei facilitatori di gruppo sono tenuti ad avere sperimentato tutto ciò che l'esperienza dei loro membri del gruppo a che fare, in modo che possano essere non solo simpatico, ma empatico pure. Una chiave per il mantenimento di un recupero di successo è per i facilitatori di ricordare che non potranno mai essere curate, ma sempre recuperare. Essi dovrebbero anche partecipare alle riunioni in cui sono un membro piuttosto che facilitatore, in modo che abbiano la stessa possibilità per il rilascio emozionale che essi forniscono al gruppo facilitano.


articoli Correlati