Le cinque fasi del dolore potrebbero non tutti si verificano e non può essere in un set d'ordine

Le cinque fasi del dolore potrebbero non tutti si verificano e non può essere in un set d'ordine


Dr. Elisabeth Kübler Ross ha definito le cinque fasi del dolore nel suo libro del 1969 "Sulla morte e del morire." Kübler Ross scrisse che la negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione sono le fasi successive le persone sperimentano quando vengono a sapere di avere una malattia terminale. Non tutti sono d'accordo che queste fasi si verificano tutti. Alcune organizzazioni e ricercatori rivendicare il dolore ha quattro o anche sette fasi. Altri ritengono che i cinque che contorni Kübler Ross non potrebbe verificarsi in un ordine specifico, o si potrebbe ignorare alcuni di loro, perché tutti addolora in modo diverso. Inoltre, il dolore è diversa a seconda della situazione: Il dolore si sente su una grande delusione non è lo stesso del dolore che si verifica quando un animale domestico caro muore.

Negazione

La negazione è universalmente considerata la prima fase del dolore. Questo è quando qualcuno si rifiuta di credere che la situazione - una morte, una diagnosi terminale, la loro casa bruciata - che sta accadendo. Ma alcune persone possono sentirsi intorpidito o in stato di shock. Non è perché l'individuo lutto sta deliberatamente cercando di negare la realtà - la perdita è così grande, che non possono emotivamente elaborarlo.

Rabbia

La rabbia si crede di seguire la negazione. Questo è dove si mette in discussione, "Perché è successo a me?" o pensare, "Non è giusto. Io non merito questo." Eppure non c'è da stupirsi se un padre il cui figlio è girato nel corso di una rapina in un negozio è immediatamente furioso che suo figlio è stato ucciso e dice che sta andando a citare in giudizio tutti coloro che sono sopravvissuti, perché sono loro i responsabili della morte di suo figlio. La negazione potrebbe seguire dopo quando comincia ad affondare in che suo figlio non tornerà a casa.

Contrattazione

Kübler Ross riguarda la contrattazione come la terza fase del dolore. In questa fase, una persona che promette loro potere superiore che faranno qualsiasi cosa - diventare una persona migliore, o dedicano la loro vita a una causa nobile - se Dio inverte la loro perdita. Si potrebbe entrare nella fase di contrattazione a destra dopo aver sperimentato la negazione. Oppure potresti ritrovarti a fare promesse durante la fase di depressione e giurare che farai tutto quello che è necessario per porre fine alle sofferenze.

Depressione

La depressione è pensato per essere la quarta fase del dolore. A questo punto una persona è spesso fisicamente, mentalmente ed emotivamente esausto dai tre fasi precedenti. Ma la depressione può verificarsi più volte durante tutto il periodo di lutto - la maggior parte delle persone che hanno perso una persona cara combattono costantemente sentimenti di disperazione e di dolore. Si potrebbe anche essere arrabbiato allo stesso tempo, o immediatamente saltare la fase di negazione e cadere in una profonda depressione.

Accettazione

L'accettazione è chiamato come l'ultima parte del lutto. Quando una persona raggiunge questa fase dopo aver sopportato i primi quattro, di solito girano un angolo e giorno per giorno di coping diventa più facile. Eppure, stimoli emotivi è possibile tornare a una fase precedente: Vedendo il tuo ex-fidanzato con un'altra donna può farti depresso, anche se avete accettato il vostro rapporto si è concluso. Una donna il cui marito è morto di una malattia terminale potrebbe accettare la sua morte, subito dopo si verifica, al contrario di una madre per la prima volta che perde improvvisamente il suo bambino.


articoli Correlati