Gli effetti psicologici di essere in prigione

Gli effetti psicologici di essere in prigione


Carcerizzazione si riferisce all'esperienza detenuti di processo si adattano alla mancanza di privacy, la perdita della libertà e struttura rigida in prigione. Molti detenuti segnalano una serie di cambiamenti psicologici come risultato dello stress associato con il carcere. Gli effetti di carcere possono creare cambiamenti psicologici duraturi che causano difficoltà di alcuni detenuti, anche dopo che sono stati rilasciati.

Ansia e stress post traumatico

Molti prigionieri violenza testimone e brutalità e altri diventano vittime. I timori circa i problemi di sicurezza in combinazione con costanti rumori forti possono creare molta ansia per i prigionieri. La paura di vittimizzazione provoca molti prigionieri di diventare ipervigilanza. Condizioni di sonno difficili possono aggravare sentimenti di ansia. Confinamento può portare a sentimenti di panico e claustrofobia. Per i detenuti con una storia di traumi infantili, incarcerazione può causare re-trauma. Altri detenuti sviluppano disturbo post traumatico da stress a causa delle condizioni di stress.

Depressione

La perdita di autonomia su quasi tutti gli aspetti della attività quotidiana può ridurre i sentimenti di autostima. Detenuti mancano scelte su pasti, il tempo libero o che sarà il loro compagno di cella. Come i prigionieri provano le barriere a contatto con amici e parenti, molti completamente ritirarsi socialmente a causa di frustrazioni. I detenuti anche esperienza diminuito sentimenti di valore personale come si impegnano non più in attività quotidiane significative. La mancanza di scopo, in combinazione con la mancanza di attività del tempo libero e l'assenza di interazioni sociali positive, provoca sentimenti di depressione e disperazione per molti prigionieri.

Non trattata abuso di sostanze

Secondo il Centro Nazionale sulle Dipendenze e Substance Abuse della Columbia University, l'85 per cento della popolazione carceraria degli Stati Uniti ha una storia di problemi di abuso di sostanze. Essi riferiscono inoltre che solo il 11 per cento dei detenuti riceve alcun trattamento, mentre sono in prigione. I detenuti con storie di abuso di sostanze spesso continuano il loro uso di sostanze durante la detenzione come farmaci continuano ad essere facilmente reperibili nella maggior parte dei carceri. I detenuti che non ricevono un trattamento restano ad alto rischio di ripetere reati dopo il rilascio.

Expression Emotional smussate

La cultura delle carceri scoraggia detenuti dal mostrare molte emozioni. Le espressioni di tristezza può essere visto come una debolezza e la vulnerabilità. Robustezza, rabbia e ostilità tendono ad essere considerata un bene. Molti detenuti si uniscono bande per evitare di essere sfruttati. Altri detenuti impegnarsi in crimini violenti a farsi accettare. Questo processo diventa una abilità di sopravvivenza per molti detenuti, ma impedisce loro di essere in grado di provare ed esprimere emozioni vere.


articoli Correlati