Gli alimenti da mangiare sulla dieta di Parkinson

La malattia di Parkinson è una malattia progressiva e degenerativa. Essa provoca caos con l'area del cervello che controlla il movimento. Sintomi evidenti includono tremore e tremore, lentezza nei movimenti, equilibrio difficoltà e di irrigidimento dei muscoli. Alcuni pazienti hanno problema di linguaggio. Essi possono dire parole veloci o legatura o di ripetizione. La demenza è spesso visto nelle fasi successive della malattia. Anche se non esiste una cura, una dieta sana ed equilibrata può aiutare a migliorare i sintomi. Secondo i ricercatori della Oregon Health and Science University, restrizione dietetica può fare una differenza significativa nelle fasi iniziali della malattia di Parkinson.

Fibra

La costipazione è spesso un sintomo aggravante della malattia di Parkinson, quindi cruciale per i pazienti a mantenere una dieta ricca di fibre. Il corpo non può digerire la fibra, in modo che diventi un agente di carica che aiuta a promuovere il movimento delle viscere. Gli alimenti ricchi di fibre sono crusca, farina d'avena, fagioli, broccoli, lamponi carciofi, pere e mele. Supplemento questo da bere da sei a otto bicchieri di acqua ogni giorno.

Proteina

Mangiare una quantità limitata di proteine ​​sembra aumentare la mobilità per i malati di Parkinson. Secondo l'Università del New Mexico ospedali, i pazienti che soffrono di problemi di mobilità, spesso associata alla malattia di Parkinson dovrebbero mirare ad una dieta a basso contenuto di proteine. Essi possono scegliere di mangiare la maggior parte di loro proteine ​​a cena, in modo che la mobilità limitata succede di notte. Oppure possono sperimentare la diffusione della proteina in modo uniforme per tutto il giorno. Grandi quantità di proteine ​​possono interferire con il farmaco chiamato levodopa di Parkinson. I pazienti dovrebbero discutere con il proprio medico l'interazione della proteina con levodopa se sono su questo farmaco.

Antiossidanti

Gli antiossidanti sono sostanze nutritive che aiutano a rallentare o prevenire i danni al corpo, causata da ossigeno. Mangiare una dieta ricca di antiossidanti può essere utile per i malati di Parkinson. I cibi ricchi di antiossidanti includono bacche, carote spinaci, pomodori, succo di melograno e tè verde e nero.

Dieta Mediterranea

I malati di Parkinson hanno bisogno di stare lontano da una dieta ricca di grassi. Scienziati italiani hanno scoperto che le persone che stanno con una rigorosa dieta mediterranea sono meno a rischio di sviluppare la malattia di Parkinson, così come altri disturbi, come le malattie cardiache di Alzheimer e il cancro. Questo tipo di dieta a basso contenuto di grassi si basa su frutta e verdura, olio d'oliva, cereali e pesce. E 'a basso contenuto di carne e latticini rossi. La perdita di peso è una preoccupazione per i malati di Parkinson, e una dieta a basso contenuto di grassi può contribuire alla perdita di peso. In questo caso, i pazienti possono ottenere calorie in eccesso di carboidrati complessi e grassi buoni, come l'olio d'oliva.


articoli Correlati