Fonti di Testosterone

Fonti di Testosterone


Sia gli uomini che le donne producono testosterone, un ormone responsabile per il normale sviluppo sessuale maschile. Una sovrapproduzione di questo ormone può derivare da una anomalia, e anche se i medici usano testosterone sintetico per trattare l'ipogonadismo, il suo uso può causare effetti collaterali dannosi.

Identificazione

Il testosterone è un ormone steroide naturale che il corpo sintetizza dal colesterolo. I testicoli di uomini, di donne ovaie e dalle ghiandole surrenali di entrambi i sessi producono testosterone in quantità variabili.

Funzione

Il testosterone ha effetti anabolizzanti che aumentano la crescita muscolare e migliorano la densità ossea. Negli uomini, questo ormone produce sperma ed esercita effetti androgenici, come ad esempio un approfondito voce, maschile-calvizie e peli sul viso.

Vantaggi

I medici possono prescrivere testosterone sintetico per il trattamento di ipogonadismo legata all'età, che è un deficit di produzione naturale di testosterone di un uomo. Come parte della terapia ormonale sostitutiva, testosterone sintetico aiuta a curare la disfunzione erettile, libido diminuita, e un calo del benessere fisico e mentale.

Complicazioni

Le ovaie producono tipicamente molto poco testosterone; tuttavia, una donna affetta da carcinoma ovarico o sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) produrrà in eccesso di testosterone. Inoltre, un allargamento della corteccia ghiandola surrenale chiamato iperplasia surrenalica può derivare da un tumore e causare la produzione di testosterone in eccesso in entrambi i sessi.

Avvertimento

Gli uomini affetti da cancro alla prostata o il cancro al seno maschile non devono assumere testosterone sintetico, ed i pazienti con diabete o pre-esistente malattia di cuore dovrebbero consultare un medico prima di utilizzare questo ormone.

Gli atleti che assumono eccesso di testosterone per migliorare le prestazioni possono sperimentare livelli fegato e siero del sangue di colesterolo, che può portare a insufficienza cardiaca congestizia, ictus, problemi di coagulazione e malattia coronarica.


articoli Correlati