Fisiopatologia della dengue emorragica

Fisiopatologia della dengue emorragica


La febbre dengue, una malattia contagiosa trasmessa dalle zanzare Aedes aegypti, infetta tra 50 milioni e 100 milioni di persone in tutto il mondo ogni anno. Conosciuto anche come breakbone o febbre dandy, la febbre dengue si trova nelle regioni tropicali e subtropicali del mondo. L'esposizione alla flavivirus che causa febbre dengue risultati in uno dei tre pathophysiologies: febbre dengue, la più grave febbre dengue emorragica (DHF) o sindrome da shock dengue.

Trasmissione di Dengue Fever

La dengue si trasmette solo attraverso una zanzara infetta o per contatto con il sangue di qualcuno che è attivamente infettato da uno dei quattro virus responsabili della febbre. Infezione da uno di questi virus in genere fornisce l'immunità da febbre dengue a tanto quanto un anno dopo la malattia. Una piccola minoranza di casi di febbre dengue si sviluppano in forme gravi della febbre, DHF o sindrome da shock dengue, che richiedono il ricovero in ospedale.

Sintomi di Dengue Fever

I primi sintomi di febbre dengue includono mal di testa, brividi, mal di schiena, febbre, nausea e dolori articolari. La febbre iniziale può essere alto come 104 gradi Fahrenheit al momento della comparsa della malattia e individui possono sviluppare un forte dolore alle gambe e dietro gli occhi. Un rash costituito da irregolari macchie rosse luminose può svilupparsi su tutto il corpo dopo i primi giorni di malattia.

Time Frame: infezione Dengue

Dopo 5-8 giorni di incubazione, le persone infettate con febbre dengue sviluppare sintomi di colpo. I primi sintomi di febbre dengue durano circa sei o sette giorni. La febbre sale rapidamente nelle prime 48 a 96 ore della malattia, e può rompersi per un giorno prima di elevare rapidamente di nuovo. Questa seconda fase della febbre è spesso quando un rash può apparire agli arti o al torace.

La diagnosi di Dengue Fever

Una diagnosi di febbre dengue non è in genere considerato meno che l'individuo è stato in una località tropicale in cui è presente il virus, come l'America Centrale, Sud America, Africa o in Asia. Clinicamente, gli individui con febbre dengue possono sviluppare un basso numero di globuli bianchi entro il secondo giorno di malattia. Questo basso numero di globuli bianchi, insieme con la "dengue triade" di febbre, eruzioni cutanee e mal di testa, rappresentano i criteri diagnostici più comuni per la febbre dengue.

Prevenzione della Dengue Fever

La febbre dengue può essere evitata solo evitando viaggi in quei luoghi tropicali in cui la malattia è presente. Se viaggi in regioni tropicali non può essere evitata, i viaggiatori dovrebbero usare metodi barriera e chimiche per prevenire le punture di zanzara. Una volta contratto, il trattamento di febbre dengue in genere include riposo e febbre / gestione del dolore. Recupero totale di febbre dengue può richiedere diverse settimane.

Dengue Fever: climi tropicali e subtropicali

La febbre dengue non è presente negli Stati Uniti, anche se i Centers for Disease Control riferisce che 100 a 200 casi di febbre dengue vengono portati negli Stati Uniti ogni anno. La dengue è considerata endemica nelle zone tropicali e subtropicali e focolai si sono verificati nelle Isole Vergini, Caraibi e Porto Rico.


articoli Correlati