Fa Eye Esercizio di lavoro?

Nel 1920 un libro intitolato "La Cura della vista imperfetta mediante trattamento senza occhiali", è stato auto-pubblicato da William Horatio Bates, un oculista che credeva che la capacità dell'occhio di mettere a fuoco è controllato dai suoi muscoli esterni. I principali premesse della sua pubblicazione pertanto erano che buona visione può essere mantenuta attraverso un regime di semplici esercizi occhio e che l'uso di occhiali in realtà è controproducente. Bates ha offerto un metodo - esercizi, con cui si potrebbe mantenere, o migliorare la vista. Fino ad oggi, il cosiddetto Sistema Bates è ancora praticata da molti discepoli dei suoi insegnamenti.

Il Progetto Baltimore

Secondo un rapporto pubblicato da Donald Rehm della Associazione internazionale di prevenzione miopia, un'indagine conosciuto come il progetto di Baltimora è stato lanciato nel 1944 dalla American Optometric Association. Il suo presunto scopo era quello di determinare gli effetti della visione, o di formazione esercizio occhio. La conclusione dello studio era che la maggior parte dei partecipanti ha avuto un miglioramento della acuità visiva; sono stati temporaneamente più in grado di vedere a distanza. Lo studio ha anche riscontrato tuttavia, che per quanto riguarda l'errore refrattivo - un errore nella capacità dell'occhio di concentrarsi su luce - che non vi era alcun miglioramento. In questo modo, il sistema Bates non ha potuto migliorare realisticamente la propria miopia o la miopia.

Il Current Medical View

Oculisti moderni, sono ormai certo che il dottor Bates era sbagliato nella sua convinzione che i muscoli esterni dell'occhio sono responsabili per la capacità di concentrarsi. Invece, questa capacità è dovuto al muscolo ciliare, che si trova sulla lente. Inoltre, è ormai riconosciuto che da vicino le attività come la lettura, può eventualmente causare la miopia. Con grande dispiacere di oculisti di oggi però, è sempre più evidente che il medico pioniere potrebbe essere stato proprio nella sua convinzione che gli occhiali da vista non sono sempre la risposta migliore per deterioramento visione.

Considerazioni

Mentre l'internazionale di prevenzione miopia Association, un'organizzazione educativa senza scopo di lucro, concorda con i risultati che mostrano la causa della miopia di essere il risultato di un allungamento anomalo dell'occhio causato da un eccesso di lettura e altri lavori da vicino, non sono d'accordo con la prescrizione di occhiali o lenti a contatto per una persona che è già diventato miope. Piuttosto, essi sostengono un semplice grammo di prevenzione - l'uso di occhiali da lettura - che dovrebbe iniziare durante l'infanzia e occhiali stenopeici per la già miope.

L'approccio olistico

Per le persone che praticano le arti della salute olistica, esercizi per gli occhi continuano a detenere un grande valore. La differenza è che la formazione è solo una parte di un regime generale di salute più grande per tutto il corpo - un cambiamento di stile di vita che comprende migliorare la propria dieta e l'atteggiamento mentale, evitando le tossine e fare esercizi di occhio, al fine sia di migliorare la circolazione e, quindi, accelerare l'eliminazione delle tossine dagli occhi, e per regolare costrizione e dilatazione. Se considerata con una mente aperta, i principi alla base di un approccio olistico fare un sacco di senso per molte persone che sono convinti della loro efficacia.

Soluzione

Occhio esercizi fanno nulla di male e, per certi versi, hanno migliorato la visione di molti soggetti di prova durante il Progetto Baltimora - almeno temporaneamente. Come parte di un approccio olistico alla salute degli occhi, la formazione degli occhi sembra avere molti benefici. Ancora, un equilibrio tra questi principi di tutto il corpo e il rispetto per l'esperienza di oculistica moderna potrebbe promuovere una migliore visione. Può anche essere opportuno utilizzare occhiali da lettura quando fare qualsiasi lavori da vicino, indipendentemente da quanto bene la tua idea potrebbe essere in questo momento.


articoli Correlati