Effetti di maggiore altitudine sul respiro

Effetti di maggiore altitudine sul respiro


Alta quota di 5.000 piedi e sopra è caratterizzata da un aumento della pressione barometrica, che incide negativamente respirazione. Gli effetti di alta quota sulla respirazione possono causare gravi, malattie potenzialmente letali. Altezza malattia deriva da bassi livelli di ossigeno e anidride carbonica presente nel sangue a causa di una riduzione dell'apporto di ossigeno e un aumento della quantità di anidride carbonica espulsa. I sintomi includono mal di testa, nausea, debolezza e confusione. Evitare rapida ascesa e permettendo al corpo il tempo di acclimatarsi aiuterà a normalizzare la respirazione e prevenire gli effetti fisiologici che portano a mal di montagna.

Ipossia

Alta quota rende la respirazione meno efficace e si traduce in ipossia, una condizione derivante dalla mancanza di ossigeno. Ad alta quota, aumenta la pressione barometrica, e mentre la saturazione di ossigeno nell'atmosfera rimane alla media del 21 per cento, ogni respiro prendiamo contiene meno molecole di ossigeno. Questa minore assunzione di ossigeno risultati in debolezza e affaticamento con la normale attività fisica. Ipossia prolungata affama cellule di ossigeno e può danneggiare sistemi multi-organo, come il sistema nervoso centrale, e persino causare questi organi di sicuro.

Iperventilazione

Quando il cervello diventa consapevole di ipossia nel sangue, reagisce con iperventilazione, o rapida, respirazione profonda, che provoca i polmoni di espellere più anidride carbonica rispetto al normale. I segnali cerebrali respirazione basati su un normale livello di anidride carbonica presente nel sangue. Se i livelli di cadere, il cervello non si innescherà i polmoni a respirare. Ciò significa che dobbiamo prendere la decisione consapevole di respirare. Iperventilazione non risolto può causare stordimento, vertigini, confusione e ictus.

Dispnea

Dispnea, o mancanza di respiro, possono essere causati da panico di iperventilazione. Nel tentativo di assumere rapidamente in aria, respirazione può essere abbreviato in modo che i polmoni non sono completamente riempiti durante l'inalazione. Questo crea una sensazione di essere in grado di respirare o di soffocante, che aumenta l'ansia e prolunga iperventilazione. Minori volumi di risultati d'aria in meno ossigeno vengono misurate in e assorbiti, contribuendo ad abbassare i livelli di ossigeno nel sangue.

La respirazione periodica

L'incapacità di controllare respirazione causata da iperventilazione innesca respirazione periodica, i modelli di respirazione dispari che si sviluppano durante il sonno, che è caratterizzato da cicli di respirazione irregolare. Durante un periodo di respirazione normale, il nostro tasso di respirazione comincia a rallentare gradualmente. Questo periodo è sostituito da 10 a 15 secondi trattenendo il respiro. L'ultima fase del ciclo è un periodo di recupero di respirazione accelerata. Respirazione periodica può causare ansia, se la persona si sveglia durante le ultime due fasi, o "non respira" o "senza fiato."


articoli Correlati