Effetti a lungo termine della chemioterapia sul sistema immunitario

Effetti a lungo termine della chemioterapia sul sistema immunitario


Un sistema immunitario forte diventa una linea critica di difesa per quelli sottoposti a trattamento di chemioterapia. La probabilità di effetti collaterali immediati che e spesso si verificano come risultato di un sistema indebolito. La condizione del corpo prima, durante e dopo il trattamento può determinare la probabilità di danni a lungo termine.

Identificazione

Gli individui che soffrono di cancro possono scegliere di ricevere la chemioterapia come una forma di trattamento. La chemioterapia comporta l'uso di agenti chimici per uccidere le cellule tumorali. La chemioterapia può essere somministrata per via orale, attraverso iniezioni o per via endovenosa. Alcuni dei farmaci utilizzati includono Cisplatino, Cytoxan, Xeloda, 5-FU e Herceptin. Una volta che il farmaco è nel sistema, esso si rivolge eventuali cellule tumorali sospetti nel corpo. Le cellule tumorali crescono più velocemente rispetto alle cellule normali del corpo, che è un modo in cui l'agente è in grado di identificare formazioni tumorali. Cellule a crescita rapida si possono trovare anche nei capelli, midollo osseo e sistemi digestivi. Di conseguenza, gli effetti chemioterapici possono confondere cellule normali come cancerose. Quando questo accade, possono verificarsi effetti collaterali.

Immune System Function

Il sistema immunitario del corpo è costituito da una rete di tessuti, cellule e organi che lavorano per combattere i germi e infezioni. I globuli bianchi, o leucociti, svolgono un ruolo essenziale in questo sistema. Queste cellule viaggiano in tutto il corpo in vasi linfatici, così come nel sangue. I globuli bianchi sono cellule in rapida crescita che sono prodotte nel midollo osseo, sistema digestivo e il capello. Quando la chemioterapia viene somministrata, spesso errori cellule bianche del sangue per le cellule tumorali perché crescono così in fretta. Quando il numero di globuli bianchi scende sotto un certo numero, il corpo diventa debole e vulnerabile a possibili infezioni.

Effetti

Gli effetti collaterali sperimentati da chemioterapia sono per lo più di breve durata. Una volta che il corpo sostituisce le cellule sane che sono stati persi, sintomi come nausea, vomito, affaticamento e perdita di capelli placano. Effetti a lungo termine possono verificarsi se i danni della chemioterapia un organo importante come gli organi riproduttivi, cuore e polmoni. Quando questo accade, si può richiedere da mesi o anni prima che gli effetti collaterali si fermano. Salute generale di una persona prima di ricevere il trattamento può determinare quanto velocemente si riprende dalla chemioterapia.

Fattori di crescita

Durante tutto il ciclo di chemioterapia, test del sangue in programma è fatto per monitorare conta dei globuli bianchi. Analisi frequente è destinata a mantenere i trattamenti da sopraffare i sistemi del corpo. Se conta dei globuli bianchi scendono sotto i valori normali, i medici possono gestire ciò che è chiamato fattori di crescita, o fattori stimolanti le colonie (CSF). CSF di farmaci sono progettati per stimolare la capacità del corpo di produrre globuli bianchi. Neupogen, Neulasta e Leukine sono alcuni dei farmaci fattore di crescita utilizzate.

Stem Cell Replacement

Nei casi in cui una persona riceve trattamento di chemioterapia intensa, vi è il rischio che la normale produzione di midollo osseo di globuli bianchi e rossi rallenta o si spegne completamente. In effetti, il trattamento ha erroneamente ucciso le cellule staminali del midollo osseo. Le persone in trattamento per il linfoma o la leucemia sono più a rischio che ciò accada. Se questa condizione persiste, il corpo diventerà anemica e altamente suscettibili alle infezioni. Una procedura chiamata trapianto di cellule staminali allogenico è stato progettato per sostituire le cellule staminali persi. Cellule del donatore sono in genere prese da un parente per garantire la compatibilità.


articoli Correlati