Complicazioni trattamento con cellule staminali

Trattamenti con le cellule staminali vengono utilizzati per una varietà di malattie, come l'anemia aplastica, mieloma multiplo, linfoma Hodgkin e non-Hodgkin, e di altri tumori. Chiamato anche trapianti di midollo osseo, staminali trattamenti con le cellule offrono ai pazienti una procedura salva-vita quando altri trattamenti risultano inadeguati. In un trapianto di cellule staminali non-funzionamento del midollo osseo è distrutta e le cellule staminali sane sono infusi. In caso di successo, le cellule staminali migrano verso il midollo e funzionano normalmente. Mentre trapianti di cellule staminali offrono una speranza per molti pazienti di una cura o remissione, ci sono seri effetti collaterali e le complicanze che possono verificarsi.

Tipi

Ci sono diversi tipi di trapianti di cellule staminali. Un trapianto allogenico è quando il donatore è un parente o un fiammifero vicino genetica al paziente. Fratelli hanno una probabilità di 1 su 4 di essere una partita. Se non parenti forniscono una corrispondenza, registri di midollo osseo sono cercati per una stretta corrispondenza. Questi sono chiamati donatori non imparentati (MUD) trapianti di midollo osseo abbinate. Un particolare tipo di partita allogenico è quando il donatore è un gemello identico, e questo si chiama un trapianto singenico.

In un trapianto autologo, le cellule staminali sane sono prese dal midollo osseo del paziente prima della chemioterapia o radioterapia, poi congelati e conservati fino al momento dell'uso.

Il sangue periferico trapianto di cellule staminali (PBSCT) è il processo di ottenimento di cellule staminali dal sangue circolante sistema piuttosto che il midollo osseo. PBSCT può essere allogenico, ma di solito è autologo.

Cord trapianto di sangue o CBT vengono eseguite utilizzando cellule staminali da sangue del cordone ombelicale. Questi sono i trapianti allogenici e richiedono donatori compatibili.

Infezioni

Secondo l'American Cancer Society, il rischio immediato dopo il trattamento con cellule staminali è l'infezione. Il periodo critico è le prime sei settimane dopo la procedura, prima che il midollo osseo ha iniziato a produrre globuli bianchi. Un paziente è considerare come neutropenia, che significa avere un bianco molto bassa conta di cellule del sangue. Le infezioni batteriche sono abbastanza comuni, ma anche un po 'virus del raffreddore possono essere pericolosi durante questo tempo. Profilassi antibiotica o preventive possono essere somministrati durante questo tempo per aiutare a proteggere il paziente dalle infezioni.

Emorragia

Prima del trapianto, i pazienti passare attraverso trattamenti di condizionamento per prepararsi per il trapianto. Tali trattamenti distruggono piastrine nel sangue che aiutano il sangue a coagulare. A causa di questo, i pazienti sono a rischio di sanguinamento, e livelli di piastrine sono strettamente monitorati. Si richiede in genere tre settimane per livelli di piastrine per normalizzare. Durante questo periodo, epistassi, ecchimosi e sanguinamento delle gengive sono comuni. Se le piastrine scendono al di sotto di 20.000 / mm3, il paziente viene detto di avere trombocitopenia, e una trasfusione di piastrine può essere necessario. I globuli rossi prendere un po 'di rimbalzo pure, e per questo motivo le trasfusioni possono essere necessarie in occasione di pazienti sottoposti a trapianto.

Graft-versus-host disease

Graft-versus-host disease (GVHD) si verifica principalmente nei trapianti allogenici ed è quando le cellule del donatore attaccano gli organi del paziente come se fossero stranieri e il sistema immunitario del paziente è troppo debole dal processo di condizionamento che è accaduto prima del trapianto di reagire . Per lo attaccano la cute, tratto gastrointestinale e del fegato. Questa reazione può avvenire in qualsiasi momento da 10 a 70 giorni dopo il trapianto, ma in genere avviene circa 25 giorni dopo. GVHD può essere lieve o letali. Secondo la Amercian Cancer Society, circa un terzo alla metà dei pazienti sottoposti a trapianto allogenico esperienza GVHD. Colpisce un minor numero di pazienti giovani e quelle partite più vicino genetiche.

Altri rischi

Alcuni altri rischi o complicazioni di trapianti di cellule staminali includono danni d'organo, danni dei vasi sanguigni, la cataratta e tumori secondari, in genere i tumori della pelle, bocca o polmoni. Naturalmente, c'è anche un rischio di morte con trapianti di cellule staminali, anche se i tassi di sopravvivenza, di guarigione e di remissione continuano a migliorare, secondo l'Associazione del Cancro Risorse online.


articoli Correlati