Come prendere la vitamina D per aiutare i sintomi si tratti di malattia di Parkinson

Come prendere la vitamina D per aiutare i sintomi si tratti di malattia di Parkinson

La malattia di Parkinson è diventato molto più diffuso negli ultimi anni. Per quelli di noi che hanno un parente amato o un amico con la malattia, va da sé che i sintomi del Parkinson sono devastanti e prolungato.


Molti malati vivono con la malattia di Parkinson da anni. Molti conservano la maggior parte o tutte le loro facoltà mentali fino agli stadi avanzati. La gente si differenziano per la velocità di progressione, le manifestazioni e la capacità di continuare ad avere una buona qualità di vita.


Come molte malattie che sono apparse all'orizzonte negli ultimi decenni, c'è una quantità limitata di informazioni disponibili circa la causa, prognosi, la prevenzione o la predisposizione di esso. Come molte malattie simili e altrettanto distruttivi che sono diventati più diffuso negli ultimi anni, il morbo di Parkinson sembra essere inarrestabile. Ci sono farmaci che possono permettere al paziente di mantenere una vita quasi normale, la maggior parte del tempo, ma quando la malattia si manifesta, il paziente non può muoversi bene o talvolta non possono muoversi. Nel complesso, Parkinson non è una malattia dolorosa, ma il paziente è consapevole della sua necessità di cure e farmaci gran parte del tempo.


Gli operatori sanitari hanno un compito difficile nella gestione di pazienti affetti da questa malattia, perché il trasporto, movimento, spostamento e vestirsi tutto può essere un compito arduo e faticoso.


Recentemente, c'è stato un sacco di ricerca fatto su Vitamina D3 ed è link per molte malattie neuromuscolari, tra cui MS, fibromialgia, reumatismi, dolore sciatico, Lupus e, naturalmente, Parkinson. La ricerca ha anni per andare prima che i medici possono tranquillamente affermare che ci sia un collegamento con il livello di vitamina D nel sangue e nei muscoli e qualsiasi manifestazione della malattia. Tuttavia, sempre più test sta arrivando con la stessa o simile conclusione. Tale conclusione è che i livelli ottimali di vitamina D nel corpo è legata a molte malattie, del tutto particolare quelli che coinvolgono il sistema neuromuscolare.


Anche adesso, con condotti studi in corso, medici e ricercatori non possono venire a un consenso su come il basso livello di questa vitamina contribuisce a questi problemi. Quello che fanno concordare, tuttavia, è che gli standard per il minimo necessario per la salute devono essere aumentati. E 'anche evidente che consigli ci è stata data per evitare il sole ha probabilmente ci costerà caro nella nostra salute.


La vitamina D non è una vitamina, dopo tutto, a quanto pare. Esso viene chiamato un ormone steroideo o dovuta alla diversa azione ha all'interno del corpo. Ed è azioni sono molti. E 'coinvolto con i nostri muscoli, ossa, denti, organi interni, i nervi, il colesterolo e la lista continua. Non c'è molto che la vitamina D non è molto coinvolto in. La mancanza di questa vitamina negli animali provoca la morte o malattie invalidanti.


E 'imperativo che si impara tutto il possibile su questa vitamina per la nostra salute e la salute di tutti quelli che conosco. Si prega di notare alcuni suggerimenti qui sotto per aiutarvi a capire come è possibile utilizzare la vitamina D per contribuire a trattare la malattia di Parkinson

Istruzione

1 Acquisire familiarità con la recente ricerca sulla vitamina D e la nuova consapevolezza della comunità scientifica del legame tra Parkinson e altre malattie a causa di bassi livelli di questa sostanza all'interno del corpo.

2 Leggi libri sulla vitamina D. Ci sono libri recenti di essere pubblicati da medici che utilizzano questa sostanza nella loro pratica su casi di Parkinson, cancro, fibromialgia, malattia neuromuscolare, ictus, malattie cardiache e tanti altri. I risultati del trattamento con dosi terapeutiche di questa vitamina sono stupende.

3 Ulteriori informazioni su sole e la sua mancanza nella nostra vita quotidiana. Imparare il modo migliore per accedere sole regolarmente come un modo più veloce e più completo di aumentare i livelli di vitamina D. Luce del sole è una fonte importante di questa sostanza nutritiva, come solo pochi alimenti hanno.

4 Scopri i pochi alimenti che hanno qualsiasi quantità apprezzabili di vitamina D. Salmon è di circa il più alto, con sgombro, tonno, sardine e aringhe in arrivo sotto quella. Pochi altri alimenti, come i funghi shitake hanno alcuni. Cercate di mangiare questi alimenti un paio di volte a settimana.

5 Trovare una buona fonte di vitamina D3 in forma di supplemento per quei giorni / stagioni che non sono favorevoli ad andare fuori al sole. Determinare la dose giornaliera o consultare un medico o altro operatore sanitario che metterà alla prova il vostro sangue per determinare il livello di deficit e può aiutare a pianificare quali e quanti integratori si dovrebbe prendere per ottimizzare le prestazioni. Se non sei al sole regolarmente e per una discreta quantità di tempo, si sono probabilmente carenti, secondo le nuove scoperte.

Consigli:

  • Poiché la maggior parte della ricerca è solo recentemente stato fatto e si continua, molti medici potrebbero non essere ancora a conoscenza delle nuove scoperte. Potrebbe essere necessario individuare un medico che abbia familiarità con queste nuove informazioni e chi lo utilizza nella sua pratica. I medici che lo usano possono essere in grado di fare riferimento a qualcuno nella vostra zona. Vi è una vitamina D Consiglio e il loro sito è pieno di informazioni che possono aiutare.


articoli Correlati