Come funziona il cancro diffuso al cervello?

Come funziona il cancro diffuso al cervello?

Introduzione

Secondo l'American Cancer Society, circa 560.000 persone negli Stati Uniti muoiono di cancro ogni anno. Un'altra 1.400.000 sono diagnosticati con cancro ogni anno. Molti nuovi casi di tumori saranno facilmente rimossi o trattati con radioterapia o chemioterapia. Tuttavia, molti altri possono finire per diffondere dalla loro posizione primaria in altre zone del corpo, compreso il cuore, i polmoni, il fegato e il cervello.

Diffusione

Quando un sito cancro si dice che sia maligno, che significa che ha acquisito la capacità di sostituire le normali cellule sane dei tessuti con cellule cancerose. Queste cellule cancerose perdono la loro capacità di regolare la crescita, e inizia a crescere in modo casuale in forma di tumori. Alla fine, le cellule tumorali possono staccarsi dal loro sito primario e diffuso ad altre zone del corpo. Questo è chiamato metastasi. Attraverso metastasi, il cancro può finalmente raggiungere il cervello.

Linfa

Uno dei modi più comuni che il cancro si diffonde da un sito primario al cervello è attraverso il sistema linfatico. Dopo il cancro è diventato maligno in un sito primario, le cellule tumorali possono staccarsi dal tumore originale ed entrare nel flusso linfatico attraverso un linfonodo vicino. Il sistema linfatico ha condotti che corrono tutto il corpo per aiutare il trasporto di un liquido chiamato linfa. Questo fluido è importante per una serie di funzioni corporee, in particolare il sistema immunitario. Le cellule tumorali utilizzano questi vari condotti di viaggiare attraverso il corpo e si impiantare nel cervello o altri organi vicini. Questo è chiamato embolizzazione. Una volta impiantato, si comincia sostituendo le cellule sane circostanti con le cellule tumorali che crescono in un tumore secondario.

Flusso di sangue

Il flusso di sangue è un altro modo in cui il cancro può viaggiare dal suo sito primario al cervello. Dal momento che le cellule tumorali hanno bisogno di un costante rifornimento di sangue per rimanere in vita, hanno sempre accesso diretto al flusso sanguigno. Proprio come con il sistema linfatico, una cellula tumorale può staccarsi dal sito primario e viaggiare attraverso il sistema circolatorio di un sito secondario, come il cervello. Le cellule tumorali quasi sempre utilizzano esclusivamente le vene per recarsi in altre zone del corpo. Una volta che la cellula tumorale ha raggiunto il cervello, che attribuisce alle cellule vicine sane e inizia la loro sostituzione con quelle cancerose. Alla fine queste cellule crescono fuori controllo e formano un tumore al cervello.


articoli Correlati