Come diagnosticare la sindrome di Wallenberg

Come diagnosticare la sindrome di Wallenberg


Di solito, a complicanze a seguito di un ictus, sindrome di Wallenberg è caratterizzato da estrema difficoltà a deglutire o parlare e bilanciamento difficoltà. Sindrome di Wallenberg si verifica quando un flusso di sangue interrotto al cervello provoca infarti o regioni morti del tessuto cerebrale, nelle parti del cervello che governano controllo motorio orale. Continuate a leggere per imparare a diagnosticare la sindrome di Wallenberg.

Istruzione

1 Riconoscere i sintomi della sindrome di Wallenberg. Oltre ai problemi di deglutizione e parlando, i pazienti sperimentano nausea, vomito, singhiozzo e perdita del senso del gusto su un lato della linguetta. In realtà, molti sintomi possono essere presenti su un solo lato del viso o del corpo, tra cui la perdita della sensazione di dolore, l'incapacità di percepire gli stimoli di temperatura o la paralisi.

2 Sappiate che la sindrome di Wallenberg accompagna spesso un ictus, anche se alcuni neurologi ritengono che sia una forma di ictus se stessa. I pazienti che hanno subito un ictus è utilizzato per un segno di sindrome di Wallenberg.

3 prevedono che il medico o il neurologo tenterà di diagnosticare la sindrome di Wallenberg attraverso l'uso di una risonanza magnetica (MRI) o la topografia computerizzata (TC). Questo permetterà al neurologo di fare un'immagine del cervello che mostra la posizione di eventuali infarti che possono essere presenti. Se un infarto è presente sul lobo del cervello identificata con sindrome di Wallenberg, una diagnosi può essere fatta.

4 Tenete a mente che la sindrome di Wallenberg può anche essere causato da un blocco nelle arterie del cervello o della colonna vertebrale. Il medico può somministrare una conta completa del sangue o test delle urine al fine di scoprire gli indizi che portano alla scoperta di arterie bloccate. Una TC specializzato, chiamato una TAC spirale, può anche rivelare arterie bloccate, così come una procedura chiamata angiografia.

5 Tenete a mente che il vostro medico sarà in grado di determinare l'entità del danno causato dalla sindrome di Wallenberg, quando dispone di informazioni sufficienti per diagnosticare la malattia. A questo punto, si dovrebbe essere in grado di darvi una prognosi.

Consigli:

  • Essere consapevoli del fatto che la malattia è classificata come rara dal National Institutes of Health Ufficio di malattie rare. Per una malattia a qualificarsi come rara, deve interessare meno di 200.000 americani in un dato momento.
  • I sintomi devono essere trattati da un neurologo immediatamente dare ai pazienti la prognosi migliore per fare un recupero da sindrome di Wallenberg. Nei casi più gravi, provocano un significativo deterioramento neurologico può essere presente per anni dopo, o anche in modo permanente.

articoli Correlati