Ciclo di vita pallidum

Treponema pallidum è una spirocheta - un semplice tipo di batteri che possiedono meno di 1.000 geni. Spirochete formano spire elicoidali caratteristici che sono stretti in alcune specie o sciolto in altri. Treponema pallidum ha bobine di medie dimensioni. Possiede inoltre flagelli, consentendo di muoversi in maniera cavatappi. Treponema pallidum riproduce per asessuata fissione trasversali, dividendo in tutta la sua larghezza in due organismi distinti.

Patogeni

Treponema pallidum è l'agente patogeno primario nella malattia a trasmissione sessuale, la sifilide. Ci sono tre fasi principali per la malattia - primarie, secondarie e terziarie - che ogni possiedono i loro propri segni e sintomi diversi.

Fase primaria

La fase primaria della sifilide presenta come una lesione conosciuta come ulcera, che è un pulito, ulcera indurita sulla pelle o mucosa che contiene una infezione localizzata. Le forme ulcera indolore presso il sito in cui l'organismo prima entra nel corpo. Se più spirochete entrano in luoghi diversi, possono verificarsi ulcere multiple. Queste lesioni generalmente durano fino a cinque settimane e possono risolversi spontaneamente anche se non trattata.

Fase secondaria

Circa sei settimane dopo la comparsa iniziale della ulcera, l'infezione diventa sistemica, diffondendo in tutto il corpo, e inizia una seconda fase. I sintomi possono includere malessere generale, febbre, mal di gola, anoressia, mal di testa e gonfiore delle ghiandole, della durata da due a sei settimane. I sintomi generalmente regrediscono se trattata o non.

Fase Terziario

La fase terziaria, chiamata anche la sifilide in ritardo, i risultati di infezioni che durano più di quattro anni. Sifilide stadio terziario possono interessare la pelle, cuore, sistema scheletrico e del sistema nervoso centrale, causando danni permanenti causando una varietà di sintomi tra cui insufficienza cardiaca e la cecità.

Trasmissione

Trasmissione di Treponema pallidum accade quando le lesioni delle cute e le mucose sono esposti durante l'attività sessuale. Le donne con la sifilide possono anche trasmettere la malattia ai loro bambini non ancora nati.

Treponema pallidum può rimanere infettivo all'interno dell'ospite per un periodo fino a due anni dopo l'infezione iniziale. Tuttavia, se non esistono ulcere attive sull'host, la malattia non può essere diffusa, nonostante l'host continua a essere infettati.

Trattamento

Tutte le fasi di infezione da Treponema pallidum sono relativamente facili da trattare con farmaci più adatti. I farmaci di scelta per il trattamento di sifilide sono gli antibiotici, che possono includere penicillina o tetracicline, forniti come iniezione intramuscolare. Poiché il trattamento non può risolvere alcun danno permanente al corpo causata dalla malattia, il trattamento viene somministrato in precedenza, il migliore.


articoli Correlati