Che cosa fa scattare i sintomi di Lyme?

La malattia di Lyme è facilmente evitato e facilmente trattato se preso in tempo, ma quando un paziente contrae la malattia attraverso il morso di una zecca dei cervi, i sintomi dolorosi a volte può durare per settimane o addirittura mesi.

Come Lyme disese si contrae

Il morso di una zecca infetta cervi innesca la malattia di Lyme e dei suoi sintomi. Se si è morsi da una zecca dei cervi che porta la malattia di Lyme e la zecca si attacca alla pelle, i batteri possono viaggiare dalla pelle nel flusso sanguigno - di solito entro 48 ore. Se il segno di spunta rimane sulla pelle abbastanza a lungo da diventare gonfio, i batteri potrebbero essere stati trasmessi.

Sintomi

I sintomi della malattia di Lyme variano da persona a persona, e diversi fattori giocano un ruolo in quanto i sintomi si manifestano, compresa la parte del corpo in cui si è verificato il morso. Eppure molti sintomi sono abbastanza universali nella maggior parte dei casi di malattia di Lyme. Un rash può seguire la comparsa di un piccolo urto. L'urto o il morso marchio iniziale potrebbe diventare caldo. Rossore può seguire più di un paio di giorni, poi una eruzione cutanea può diffondersi più ampio 1 piede di diametro. L'eruzione può assumere un obiettivo, o occhio di bue, aspetto.
Oltre al segno del morso e rash, la persona infetta può avvertire i sintomi simil-influenzali, tra cui mal di testa, stanchezza, brividi, dolori muscolari e febbre. Se l'infezione non viene curata, le articolazioni più grandi possono diventare gonfie e doloranti. Questa infiammazione può durare settimane o mesi dopo l'infezione iniziale.
L'infiammazione può diffondersi in altre parti del corpo, tra cui le membrane che circondano il cervello, che possono provocare la meningite. I sintomi più gravi possono includere disturbi neurologici come la perdita di memoria e marcata difficoltà di concentrazione.

Trattamento

Il trattamento più comune per la malattia di Lyme è antibiotici, in particolare nelle fasi iniziali. In alcuni pazienti, alcuni sintomi possono ancora essere presenti a lungo dopo terapia antibiotica è stata completata. Questi sintomi possono essere reazioni autoimmuni in cui il corpo continua a combattere l'infezione. Infiammazione delle articolazioni, dolori muscolari, stanchezza e sintomi neurologici possono indugiare in seguito.


articoli Correlati