Che cosa fa Nexium fare?

Nexium, conosciuta anche con il nome di esomeprazolo generico, è la "piccola pillola viola" prescritto per il trattamento di varie condizioni mediche causati dai succhi gastrici in eccesso. Nel corso del tempo, Nexium può alleviare il dolore di bruciore di stomaco e guarire i danni causati da esphagitis erosiva.

Malattia da reflusso acido

Quasi tutti hanno bruciori di stomaco occasionale. Ma se è cronica, potrebbe essere la malattia più grave reflusso condizione acida, in cui l'acido utilizzato dallo stomaco per digerire spalle alimentari nell'esofago. Questo non solo provoca una sensazione di bruciore dolorosa, ma può danneggiare il fragile rivestimento del vostro esofago nel corso del tempo.

Come Nexium aiuta

Poiché il problema principale è un eccesso di acido gastrico, Nexium riduce la quantità di acido prodotto disattivando alcune delle "pompe" nelle cellule che producono acido dello stomaco. Si lascia abbastanza di queste pompe a consentire la digestione ma non abbastanza per contribuire al reflusso acido. Questo riduce il bruciore di stomaco e previene l'acidità di stomaco ribelle da erodere il rivestimento dell'esofago.

Precauzioni

Nexium può interagire con altri farmaci, in modo da informare il medico su tutti i farmaci che stai prendendo prima di iniziare il Nexium.
Alcuni test o un aggiustamento del dosaggio può essere necessario se ha o ha mai avuto malattie del fegato o di cuore.
Non schiacciare, rompere o aprire la pillola Nexium, in quanto si tratta di un farmaco a lento rilascio. Ingoiare l'intera pillola massimizza l'efficacia e la sicurezza del farmaco.

Effetti collaterali

Alcuni effetti collaterali comuni di Nexium sono mal di testa, diarrea, secchezza delle fauci, nausea, mal di stomaco e costipazione.
Se si verificano segni di una reazione allergica, come orticaria, gonfiore o difficoltà di respirazione, chiamare subito il medico.

Dosaggio

Nexium viene fornito sotto forma di capsule a rilascio ritardato o polvere per la miscelazione in una bevanda. A seconda del motivo della prescrizione, le dosi da 10 mg a 40 mg al giorno. Se si dimentica una dose, la prenda non appena se ne ricorda, a meno che sia molto vicino al tempo di prendere la dose successiva. Se si ritiene di aver preso troppo, chiamare immediatamente il medico.
La durata del trattamento varia anche a seconda della malattia, che vanno da quattro settimane a sei mesi.


articoli Correlati