Avrò un altro colpo?

Avrò un altro colpo?


Un ictus si verifica quando il flusso di sangue al cervello è bloccato o gravemente diminuita. I diversi tipi di ictus sono un ictus ischemico, che è causato da un'arteria che viene bloccato da un coagulo di sangue o di accumulo di placca; un ictus emorragico, che deriva da un vaso sanguigno rotto; e un attacco ischemico transitorio (TIA), che è dovuto ad una diminuzione temporanea del flusso sanguigno. Un ictus è un'emergenza medica. Prevenzione ictus ricorrenti e TIA può consistere nel riconoscere i fattori di rischio, cambiare il vostro stile di vita e, se prescritto dal medico, utilizzando farmaci o sottoposti a chirurgia.

Ricorrenza fatti

Secondo il National Stroke Association, 5 per cento al 14 per cento delle persone che soffrono di un ictus avrà un altro ictus entro un anno. Entro cinque anni, il rischio aumenta al 24 per cento per le donne e 42 per cento per gli uomini. Attacchi ischemici transitori sono un segno di avvertimento di un ictus imminente, e circa il 35 per cento delle persone che soffrono di un TIA avrà un ictus.

Fattori di rischio

Fattori di rischio di ictus includono pressione arteriosa superiore a 140/90 mmHg, la fibrillazione atriale, il colesterolo superiore a 200 mg / dl, il diabete, l'uso del tabacco e il fumo, l'uso di alcol, l'obesità, avendo alti livelli di omocisteina nel sangue, e l'uso della nascita pillole di controllo. Stroke fattori di rischio non si può controllare includono una storia familiare o personale di un ictus o TIA, essendo più di 55, essendo maschio, o avere displasia fibromuscolare o forame ovale pervio (un buco nel cuore). Secondo la National Stroke Association, alcune razze hanno un rischio maggiore di ictus o TIA, tra cui gli afro-americani, ispanici e asiatici o del Pacifico Islanders.

Modifiche stile di vita

Secondo la Mayo Clinic, i cambiamenti dello stile di vita per prevenire un ictus includere il controllo di alta pressione sanguigna, abbassamento del colesterolo e grassi saturi, smettere di fumare, la gestione del diabete con la dieta e farmaci, perdere peso se si è in sovrappeso, il mantenimento di un peso sano, regolarmente esercizio a almeno 30 minuti al giorno quasi tutti i giorni della settimana, la gestione dello stress, consumano alcol con moderazione, e non uso droghe illecite come la cocaina.

Si dovrebbe anche seguire una dieta cervello sano, che comprende cinque o più porzioni al giorno di frutta e verdura, alimenti ricchi di fibre solubili come i fagioli o farina d'avena, alimenti ricchi di calcio, prodotti di soia, e gli alimenti ricchi di omega-3 acidi grassi come tonno e salmone.

Farmaci

Per evitare un altro colpo, il medico può prescrivere alcuni farmaci come farmaci antiaggreganti piastrinici, anticoagulanti e farmaci per abbassare il colesterolo. Farmaci antiaggreganti piastrinici diminuiscono la formazione di coaguli. Il farmaco antiaggregante più comune è l'aspirina, che di solito è preso ogni giorno sotto la guida del medico. Altri farmaci prescritti per diminuire la formazione di coaguli includono Aggrenox, Plavix e Ticlid. Farmaci anticoagulanti, chiamati anche fluidificanti del sangue, il lavoro, riducendo la formazione di coaguli. Esempi di anticoagulanti sono eparina e Coumadin. Farmaci che abbassano il colesterolo sono di solito prescritti se non siete in grado di abbassare il colesterolo cambiando la vostra dieta.

Chirurgia

La chirurgia può evitare un altro colpo correggendo l'anomalia che ha causato la diminuzione o il blocco del flusso di sangue al cervello. Le opzioni chirurgiche dipendono dal tipo di ictus che si è verificato. Le procedure chirurgiche per aprire un'arteria bloccata includono una endoarteriectomia carotidea, che rimuove la placca nelle arterie; angioplastica per allargare l'arteria; e il posizionamento di uno stent, che è un tubo di maglia che impedisce l'arteria dal restringimento.

Intervento chirurgico per trattare o prevenire un ictus emorragico include un clipping aneurisma, che può impedire l'aneurisma da scoppi o ri-sanguinamento; aneurisma embolizzazione, in cui una bobina riempie l'aneurisma, tenuta da arterie di collegamento; e chirurgica malformazione arterovenosa (AVM) rimozione, che può ridurre il rischio di un ictus emorragico.


articoli Correlati