Segni di infezione dopo chirurgia del ginocchio

01/06/2016 by admin

Infezioni post-chirurgiche dopo l'intervento chirurgico al ginocchio sono relativamente comuni, ma i pazienti e gli operatori sanitari possono ridurre la probabilità di infezione seguendo precauzioni standard. Secondo KD Moore e JM Cuckler, autori di artrite e alleate condizioni: A Textbook of Rheumatology, quasi "1-4 su 200 persone sviluppano una infezione dopo l'intervento chirurgico di sostituzione del ginocchio." Identificare segni di infezione dopo l'intervento chirurgico al ginocchio può aiutare a prevenire le complicanze, portare ad una guarigione più rapida e di recupero, e farti tornare in piedi in poco tempo.

Segni di infezione

Segni comuni di infezione del sito chirurgico (SSI) comprendono, ma non sono limitati a, arrossamento o calore attorno al sito di incisione, gonfiore, febbre, brividi e dolori. Un grave segno di infezione comporta la presenza di pus dal sito di incisione. I pazienti spesso si lamentano di dolore ai muscoli del polpaccio.

Definizione di una infezione chirurgica-Site

Un medico, infermiere o altro adeguatamente formati fornitore di assistenza sanitaria in grado di interpretare una combinazione di, dati clinici e di laboratorio visivi per determinare la presenza di infezione dopo intervento chirurgico al ginocchio. Nella maggior parte dei casi, tali criteri per infezioni sono basati su se provengono da un organo o da uno spazio incisione.

Controlli di infezione

Negli ultimi anni, le misure per ridurre le SSI essere stato utile. Questi includono il miglioramento delle tecniche chirurgiche, barriere anti-infezioni, le procedure sterili e sale operatorie e migliorati farmaci antimicrobici. Tuttavia, l'incidenza di infezione continuano a salire, forse a causa del crescente numero di persone sottoposte a tali procedure.

Prevenire l'infezione

Riduzione del rischio e prevenzione delle infezioni ruota intorno ridurre l'esposizione alla contaminazione microbica di tessuto tra paziente e operatori sanitari, l'applicazione di misure rigorose per sterilizzare attrezzature e di evitare inutili danni ai tessuti durante gli interventi chirurgici.

Rischi caratteristici pazienti

I pazienti che fumano, soffrono di diabete o di uso di steroidi o farmaci immunosoppressori sono trovati a sperimentare infezioni più post-chirurgici che quelli che non lo fanno. La malnutrizione gioca un ruolo nella suscettibilità alle infezioni, così come l'età, salute generale e la cura delle ferite dopo l'intervento. A seguito di un intervento chirurgico al ginocchio, i pazienti sono avvertiti contro immersione nella vasca e invece sono invitati a fare la doccia e per mantenere le ferite pulito e asciutto.


Articoli correlati